Home / Blog bianconeri / Udinese, Tokoz e la difesa al centro delle operazioni

Udinese, Tokoz e la difesa al centro delle operazioni

Ieri i movimenti di mercato si sono concentrati su loro

Udinese, Tokoz e la difesa al centro delle operazioni

Oggi Tudor nella prima conferenza stampa stagionale chiarirà diversi aspetti del nuovo corso. Nel frattempo la società prosegue i lavori per definire la rosa da consegnargli per la nuova stagione. Una rosa alla cui costruzione sembra prendere parte attiva lo stesso Tudor, se è vero come dicono i colleghi turchi che il tecnico si è personalmente recato a Istanbul per convincere Dorukhan Tokoz a vestire il bianconero il prossimo anno.

Il centrocampista del Besiktas, alla fine, dovrebbe arrivare. Tra le società si è trovato l'accordo, ora non dovrebbero esserci complicazioni a trattare gli aspetti contrattuali con il 23enne. Decisive, nelle trattative, le ultime giornate in cui il club friulano si è concentrato su questa operazione.

L'Udinese, però, è stata attiva anche su altri fronti, in particolare sulle operazioni in uscita dei giocatori del reparto difensivo. La lista dei calciatori controllati dalla società friulana è lunga e va sicuramente sfoltita. Diversi i nomi di elementi che ogni anno vengono puntualmente dirottati in prestito. E' tempo di cessioni definitive ed ecco che, dopo Bochniewicz e Alì Adnan, un altro giocatore ha lasciato il bianconero per sempre. Si tratta di Mauro Coppolaro, di cui è stato ufficializzato ieri il passaggio alla Virtus Entella. Dovrebbe essere annunciata a breve anche la cessione, sempre a titolo definitivo, di Molla Wague al Nantes. Per il difensore maliano, ancora impegnato in Coppa d'Africa, si profila il definitivo distacco dal Friuli.

Tra i titolari, invece, si giocano ancora la permanenza nella parte sinistra della difesa a tre Nuytinck e Samir. In Brasile si parla molto di un possibile ritorno in Patria del secondo, che è sempre nel mirino del Flamengo. Il club rossonero ha parlato con l'Udinese, che però 'spara' alto: 15 milioni sembrano davvero tanti e forse sono il segnale che tra i due la società preferirebbe cedere l'olandese. E mentre c'è curiosità per l'arrivo di Beçao a Udine (ieri era allo stadio Friuli), si attendono maggiori indicazioni dal mister in persona: alle 12 la scena sarà tutta sua.

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi