Home / Blog bianconeri / L'Udinese é già in vacanza. Vince lo Spezia

L'Udinese é già in vacanza. Vince lo Spezia

I liguri si impongono 3-2 nell'ultima gara casalinga della stagione per i bianconeri

L\u0027Udinese é già in vacanza. Vince lo Spezia

L'Udinese scende in campo allo stadio Friuli per l'utlima gara casalinga della stagione contro lo Spezia nella 37^ giornata di Serie A. Gabriele Cioffi, al posto dello squalificato Becao, sceglie Nehuén Pérez a destra e Bram Nuytinck a sinistra nella difesa a tre. In avanti Nacho Pussetto sarà ancora il partner di Gerard Deulofeu. I bianconeri si schierano quindi con il solito 3-5-2: Silvestri in porta, difesa formata da Perez, Pablo Marì e Nuytinck, a centrocampo Walace centrale, Pereyra e Makengo mezze ali, sugli esterni ci sono Molina e Udogie, in avanti Deulofeu e Pussetto. Lo Spezia risponde con il 4-2-3-1 formato da Provedel tra i pali, linea difensiva con Amian, Erlic, Nikolaou e Reca, i due mediani sono Maggiore e Kiwior, più avanzati Verde, Agudelo e Gyasi dietro l'unica punta Manaj. Partita iniziata. Al 3' la prima occasione é per lo Spezia che serve Manaj, ma la conclusione dell'attaccante finisce sull'esterno della rete. Gi ospiti hanno iniziato bene l'incontro. Al 5' altra conclusione di Gyasi che Marì smorza per l'intervento di Silvestri. Tre minuti più tardi ancora liguri in avanti con Manaj che trova al centro dell'area Agudelo, ma Silvestri interviene mandando in angolo. Pericolo allontanato dalla difesa friulana. Al 12' l'Udinese si spinge in fase offensiva affidando la manovra a Pereyra che cerca un compagno sul secondo palo trovando Reca che spazza. Si accende l'attacco bianconero al 14' quando Pereyra serve Deulofeu con una palla filtrante, ma lo spagnolo viene fermato da un ottimo intervento di Nikolaou. La squadra di Cioffi sembra essersi svegliata dopo il primo quarto d'ora di marca spezzina. Al 17' Pussetto prova la conclusione a giro ma non calibra bene la traiettoria e la sfera si spegne sul fondo. Il primo giocatore a finire sul taccuino dell'arbitro é Bram Nuytinck al 18', ammonito per simulazione visto che si é lasciato cadere in area portandosi in avanti. Un minuto più tardi altro cartellino giallo per Gyasi, fallo su Molina. Gli ospiti stanno cercando spesso Manaj nel cuore dell'area di rigore friulana, ma finora i difensori di Cioffi hanno controllato bene. Al 24' i padroni di casa vanno vicini al vantaggio con un'azione tutta argentina sull'asse Molina-Perez. L'esterno destro scende e serve il compagno a rimorchio, ma il piattone a botta sicura del difensore viene intercettato da Erlic. Al 26', però, Molina non sbaglia e porta avanti l'Udinese. Deulofeu crossa dal fondo per il colpo di testa di Udogie, Provedel salva sulla linea ma la difesa ligure allontana male. L'esterno argentino calcia fortissimo col sinistro mettendo la palla nell'angolino. Udinese-Spezia 1-0. 

Il gol del vantaggio cambia completamente la partita a favore dei bianconeri che continuano a spingere. Al 31' Thiago Motta é costretto alla prima sostituzione per l'infortunio di Reca, al suo posto entra Ferrer. Al 33' rischia Udogie con un retropassaggio che per poco non serve Verde, attento Silvestri ad intervenire. Proprio Verde al 34' pareggia per lo Spezia. Ferrer scende sorprendendo la difesa friulana che lascia libero Verde di infilare Silvestri sul passaggio del compagno. Udinese-Spezia 1-1. 

I liguri, riequilibrato il risultato, continuano nella fase offensiva. Al 39' Gyasi mette palla sul destro e calcia trovando la respinta di Perez, poi il cross di Verde viene messo in angolo da Nuytinck. Sugli sviluppi del corner Agudelo lascia partire un tiro che Silvestri respinge con i pugni. Al 42' Deulofeu prova l'azione personale saltando Erlic e andando giù nell'area avversaria, ma l'arbitro fa proseguire. Due minuti di recupero. Al 45'+1' Pussetto e Provedel si scontrano in area rimanendo entrambi a terra. Dopo l'intervento degli staff medici i due giocatori si rialzano. Al 45'+3' lo Spezia passa in vantaggio con Gyasi. Ancora una volta Ferrer ispira per un compagno, stavolta Gyasi che si libera nell'area friulana per la conclusione che supera Silvestri. Udinese-Spezia 1-2. 

Il primo tempo termina con i liguri in vantaggio. Fondamentale l'ingresso di Ferrer che ha propiziato le due reti che hanno ribaltato il risultato in favore della squadra di Thiago Motta. 

Inizia la ripresa allo stadio Friuli. 

Al 47' lo Spezia trova addirittura il tris grazie a Maggiore. Verde lavora bene una palla sulla sinistra mettendo un cross sul quale interviene Maggiore che batte Silvestri. Udinese-Spezia 1-3. 

Gli ospiti sono rientrati in campo dagli spogliatoi continuando la verve offensiva del primo tempo. La formazione di Cioffi deve trovare una reazione che possa riaprire la gara. Al 52' altro cross di Verde questa volta controllato da Silvestri. Al 53' doppia sostituzione per i bianconeri con l'ingresso in campo di Samardzic e Nestorovski per Makengo e Pussetto. Subito coinvolto l'attaccante che serve Molina la cui conclusione viene parata da Provedel. Il pubblico del Friuli prova a spingere i padroni di casa ma lo Spezia é ben organizzato. L'Udinese prova a portarsi in avanti anche con Nuytinck sulla sinistra ma l'olandese pasticcia. Al 61' azione arrembante dei bianconeri che provano il traversone con Molina ma la retroguardia ligure libera, poi nuovo cross per il colpo di testa alto di Perez. Sale di tono Molina sulla destra ma l'argentino é chiuso bene dagli avversari. Al 65' grande servizio di Samardzic per Deulofeu fermato provvidenzialmente da Amian. Thiago Motta al 67' sostituisce Verdi con Antiste e Agudelo con Bertola. I bianconeri si fanno prendere dal nervosismo e al 72' Pereyra viene ammonito per un brutto intervento ai danni di Gyasi. Al 74' Walace prova a sorprendere Provedel dalla distanza, ma il portiere dei liguri blocca aiutato anche da una smorzata. Un minuto più tardi Molina cerca ancora il sinistro ma stavolta calibra male. Al 76' Cioffi cambia ancora inserendo Arslan al posto di Pereyra e Soppy per Udogie. I padroni di casa cercano l'arrembaggio finale per riequilibrare una gara che gli avversari hanno interpretato finora al meglio. Al 80' cartellino giallo anche per Kiwior che commette fallo su Nestorovski. Lo Spezia continua a chiudere bene tutti gli spazi necessari alla manovra friulana. Al 82' Molina é protagonista di un'azione che avrebbe potuto riaprire il risultato. Cross di Deulofeu sul quale interviene l'esterno argentino prima con un tiro al volo e poi con un colpo di testa non riuscendo a mettere dentro. Al 84' Motta cambia ancora mettendo in campo Salcedo per Maggiore e Kovalenko al posto di Gyasi. Al 87' dentro anche Benkovic, al proprio esordio in maglia bianconera, per Nuytinck. Al 89' si porta in attacco anche Marì che prova a girare in porta un cross di Deulofeu, ma Provedel blocca in due tempi. Al 90' il direttore di gara assegna un calcio di rigore allo Spezia per fallo di Perez su Kovalenko. Proteste da parte dell'Udinese verso Aureliano che rimane della propria idea. Manaj sbaglia dal dischetto mandando la palla in curva Nord. Al 90'+4' Marì accorcia le distanze con un colpo di testa su punizione di Deulofeu. Udinese-Spezia 2-3. 

Il gol del difensore centrale é inutile perchè dopo cinque minuti di recupero la gara dello stadio Friuli termina con la vittoria da parte dello Spezia.

I liguri interpretano subito bene la partita, vanno in svantaggio ma riescono a reagire pareggiando e portandosi avanti proprio prima dell'intervallo. Al rientro in campo trovano il tris che di fatto chiude la partita. Potrebbero calare il poker ma Manaj sbaglia dal dischetto. A nulla serve l'assalto finale dell'Udinese che perde l'ultima partita casalinga della stagione. Non una buona prova da parte della squadra di Cioffi che non è riuscita a trovare i corridoi necessari per fare veramente male agli avversari. Deulofeu e Molina sono stati protagonisti ma non hanno dato quelle giocate necessarie per scardinare la cassaforte ligure. Adesso il campionato dei friulani si chiuderà con il recupero di Salerno. 

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

I cugini di Gran Bretagna

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi