Home / Blog bianconeri / Doccia fredda per l'Udinese

Doccia fredda per l'Udinese

Punizione troppo severa per la squadra di Gotti che fino al novantesimo tiene bene il campo

Doccia fredda per l\u0027Udinese

Dopo la vittoriosa trasferta di Benevento, l'Udinese torna in campo allo stadio Friuli per affrontare la Juventus di Andrea Pirlo. Luca Gotti deve fare i conti con l'emergenza attacco visti gli indisponibili Nestorovski, Braaf e Llorente, lo spagnolo comunque viene portato in panchina. Il tecnico bianconero manda in campo il 3-5-1-1 con Scuffet tra i pali, Becao, Bonifazi e Nuytinck in difesa, a centrocampo Molina, De Paul, Walace, Arslan, Stryger Larsen e Pereyra, in avanti come unica punta di ruolo Okaka. Unica novità, rispetto a Benevento, è Scuffet in porta al posto di Musso. La Juventus si schiera con il 4-4-2 con Szczesny in porta, linea difensiva formata da Danilo, De Ligt, Bonucci e Alex Sandro, a centrocampo Cuadrado, Bentancur, McKennie e Bernardeschi, in avanti la coppia Dybala e Ronaldo. Pirlo sceglie Bernardeschi a centrocampo come esterno sinistro, assenti Demiral e Chiesa. Udinese con la classica maglia bianconera, Juventus in completo arancione. I friulani attaccheranno da sinistra verso destra nel primo tempo. Molina cerca di servire De Paul in profondità, sulla corsia di destra, ma il passaggio è troppo forte e arriva direttamente a Szczesny. L'Udinese muove palla affidandosi all'estro di De Paul e ai movimenti di Pereyra tra le linee dietro Okaka. Primo tiro in porta è della squadra di Gotti con Larsen che si propone sulla trequarti avversaria e lascia partire un destro troppo centrale per impensierire Szczesny. Al 7' la Juventus usufruisce di un calcio piazzato ma non riesce a sfruttare la palla messa in mezzo da Dybala, sul proseguimento dell'azione Bernardeschi guadagna un corner. L'Udinese allontana la palla ma la Juve rimane in fase offensiva girando la sfera da una parte all'altra del terreno di gioco. Al 10' è l'Udinese, però, a trovare il vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione guadagnato da De Paul. L'argentino batte subito, vedendo Molina libero di entrare in area, serve l'esterno che fa due passi e scarica un diagonale di destro che Szczesny può solo sfiorare con il piede. Udinese-Juventus 1-0.  

Intuizione di De Paul che sorprende la difesa avversaria complice di non essere attenta nella marcatura di Molina. La Juventus cerca una reazione dopo lo svantaggio ma la squadra di Gotti è ben messa in campo, il centrocampo riesce a fare densità chiudendo gli spazi, pronti sono i raddoppi su Ronaldo e buona l'organizzazione difensiva sulle palle inattive. Arslan sta facendo un buon lavoro nel francobollare i movimenti tra le linee di Dybala. Al 24' percussione di Alex Sandro che va via a due avversari e mette al centro un pallone pericoloso che Bonifazi mette in angolo. Corner senza esiti per la Juve che recupera palla ricominciando a costruire. Al 27' Bonifazi libera sui piedi di Bentancur, il centrocampista fa due passi e tira trovando la deviazione in angolo. Sugli sviluppi del corner la Juventus va vicinissima al pareggio con McKennie che ruba il tempo agli avversari colpendo di testa tutto solo, palla di pochissimo a lato del palo con Scuffet battuto. Gli uomini di Pirlo stanno cercando di imporre il proprio gioco attaccando a pieno organico ma finora Scuffet non è stato impegnato in parate difficili per la mancanza di conclusioni nello specchio della porta da parte degli avversari. Al 34' primo squillo di Dybala che, servito al limite dell'area, calcia di destro impegnando Scuffet in una parata a terra. Bravo l'estremo difensore friulano a farsi trovare pronto sul tiro che ha anche subito una leggera deviazione. Al 37' gli ospiti battono un calcio di punizione per fallo di Walace. Dybala mette la palla in area trovando De Ligt che rimette al centro non trovando, per poco, il colpo di testa di Ronaldo abile ad anticipare Scuffet. Palla di poco alta. Al 41' Bernardeschi cerca il cross trovando la deviazione in angolo di Molina. Sugli sviluppi del corner viene fuori una lunga azione che si conclude con un tiro di Dybala ribattuto. Juventus che spinge dalla parte di Bernardeschi. L'ex Fiorentina va ad un altro traversone ma Bonifazi è attento e allontana di testa. Primo giallo della gara è per Arslan che commette un fallo da dietro ai danni di Cuadrado. Punizione messa in mezzo dalla Juventus ma non c'è nessuno che interviene. L'arbitro fischia la fine del primo tempo, senza recupero, con l'Udinese in vantaggio grazie al gol di Molina. 

Ripresa che inizia senza sostituzioni nelle due squadre.

Juventus che inizia il secondo tempo cercando di schiacciare l'Udinese nella propria metà del campo. L'Udinese risponde con una buona ripartenza, viene servito De Paul sulla destra, il numero dieci va sul fondo e mette un cross morbido che Danilo intercetta di testa. Al 52' grande occasione per i padroni di casa, palla in piena area di rigore juventina a Okaka che difende la sfera e cerca di servire Arslan, una deviazione di un difensore fa carambolare la palla sui piedi del centrocampista turco che si libera bene ma conclude male di sinistro da ottima posizione. Al 55' fallo di Pereyra su Cuadrado e secondo giallo della gara per l'argentino. Calcio piazzato battuto da Dybala che trova il colpo di testa di un difensore friulano che libera. Ospiti ancora in avanti con un buon pallone messo in area friulana per Dybala che non riesce a girarsi per l'intervento di Nuytinck che chiude bene sull'argentino. Ottima scelta di tempo dell'olandese che non commette fallo. Al 59' primo cambio per Pirlo con l'ingresso in campo di Kulusevski al posto di Bernardeschi. Un minuto dopo ci prova Ronaldo ma il suo destro è centrale e facile per Scuffet. Al 61' Arslan trova un buon corridoio libero, va sul fondo e mette in mezzo trovando la deviazione in angolo di Bonucci. Sugli sviluppi del corner la palla arriva sui piedi di Pereyra che prova il destro ma il tiro è strozzato e finisce sul fondo. Al 66' entra Morata per Dybala. Un minuto più tardi l'Udinese va vicina al raddoppio con un destro di Larsen che non gira abbastanza per infilarsi in rete. Al 72' esce Arslan ed entra Forestieri nell'Udinese. Al 74' palla dentro di Walace per Forestieri che in scivolata guadagna un altro angolo per i bianconeri. Sugli sviluppi del corner prova la rovesciata Bonifazi non colpendo la palla. La Juventus si spinge in avanti ma non trova il modo per creare problemi alla difesa friulana molto attenta sui traversoni con Becao e Nuytinck che stanno prendendo tutto di testa. Al 81' Cuadrado spreca una buona occasione in contropiede servendo un compagno che tira trovando la ribattuta di Becao. Un minuto dopo fallo di Larsen e punizione da posizione pericolosa per la Juve. Batte Ronaldo trovando il fallo di mano in barriera di De Paul che allarga il braccio. Rigore decretato dal direttore di gara. Ronaldo batte Scuffet dal dischetto per il pareggio juventino. Udinese-Juventus 1-1. 

Nell'Udinese al 84' entra Samir per Bonifazi. Nella Juventus entra Rabiot per McKennie e Correia per Cuadrado. La Juve ci crede dopo avere conquistato il pareggio grazie ad un'ingenuità di De Paul. Al 90' gli ospiti passano in vantaggio con un gol di Ronaldo che interviene di testa su un traversone che lo trova sul secondo palo. Il portoghese sorprende Samir e infila sul primo palo Scuffet che non riesce ad intervenire. Udinese-Juventus 1-2. 

Al 93' entra Owejean per Nuytinck. L'Udinese prova a riportarsi in avanti ma non riesce a pareggiare. La Juventus, grazie ad una doppietta di Ronaldo, porta via i tre punti dallo stadio Friuli. Un'ingenuità di De Paul ha regalato il rigore che ha portato gli ospiti al pareggio poi il portoghese ha sorpreso la difesa friulana con un colpo di testa vincente. La squadra di Gotti getta alle ortiche una partita controllata fino al novantesimo. E' una vera e propria doccia fredda per i friulani che escono dal campo giustamente delusi dopo una buona prestazione. Rivedibile l'arbitraggio che ha assegnato la punizione da cui è scaturito il rigore che ha riequilibrato le sorti della gara in favore della Juventus. 

BIANCONERI IN TV

Blog bianconeri

Primavera e giovanili

Europei

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi

Altri mondi