Home / Blog bianconeri / Che senso ha?

Che senso ha?

Questo non è il mio calcio

Che senso ha?

Che senso ha… Ho smesso di scrivere editoriali qualche settimana prima della fine del campionato. Il perché è scontato: per me il calcio è tattica e passione, assieme, non separate. Questa Udinese mi ha fatto perdere la passione.

Il campionato è stato vinto giustamente dall’Inter in ritardo di un anno sulla carta (Sarri non era poi tanto male…) ma la Champions e la salvezza sono state decise da errori arbitrali inspiegabili, come in un tempo passato. Il Torino è salvo perché ci è stato tolto un rigore netto contro di loro, andando contro il regolamento con il benestare di un noto giornale sportivo, guarda caso la cui proprietà è la stessa dei granata. Al Benevento hanno tolto un rigore sacrosanto contro il Cagliari. Non dico che si sarebbe salvato il Benevento, ma se la sarebbe giocata sul campo e non nei salotti VAR. La Juventus è andata in Champions al posto del Napoli per un rigore regalato che ha dello scandaloso.

Che calcio è questo? Che calcio è quello dove conta più far girare i soldi fra paesi e continenti a diversa tassazione che vincere?

Che calcio è quello dove le squadre che non hanno più obiettivi disonorano (non trovo altro termine) gli impegni sportivi?

Che calcio è quello dove si spalmano le partite su diversi orari quando invece il calcio è un rito e il rito ha bisogno di comunione?

Ma davvero pensate che gli abbonati al calcio del prossimo anno saranno di più? O che saranno di più gli spettatori negli stadi? Io passo, vi lascio.

Non è questa l’Udinese per la quale voglio pagare. Se Sky si è vista assegnare la Serie B, allora guarderò quella. Vedrò le partite del Pordenone. Peccato non abbiano confermato Domizzi. Il tecnico ex Udinese aveva corretto in corso qualche disattenzione tattica della squadra. Contro la Cremonese aveva perso per mancanza di densità sulle fasce; alla partita dopo contro il Frosinone il problema era stato ovviato. Spero che trovi una panchina in fretta. Lui, Sottil, Rossitto, Calori, sono ex bianconeri che seguo con molto piacere.

Rimarrò sempre tifoso dell’Udinese, ma lascio ad altri la voglia di spendere soldi per vedere uno spettacolo indegno.

E la mazzata la ha data la finale di Champions. Il Chelsea… che squadra! Che tattica difensiva con un 523 attento ma coraggioso, pronto alle ripartenze. Che velocità!

L’Udinese aveva l’occasione di rinascere dalle ceneri di questi ultimi sette anni. Dalle voci di mercato pare non aver capitalizzato dai propri errori. Il calcio deve essere uno spettacolo fatto con cuore e passione. Se il cuore non c’è e la passione dura solo fino a salvezza raggiunta, cosa lo si guarda a fare?

BIANCONERI IN TV

I cugini di Gran Bretagna

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi