Home / Blog bianconeri / Aspettando Nestorovski

Aspettando Nestorovski

Le ultime mosse della società friulana

Aspettando Nestorovski

Sono davvero poche le voci di mercato che riguardano l'Udinese, tant'è che anche la stampa nazionale dedica uno spazio minimo alle ultime dalla società friulana. Eppure, pian pianino, diventa sempre più chiara quella che dovrebbe essere la composizione della rosa che verrà consegnata a Tudor.

Si aspettava Nestorovski, ed ecco che finalmente pare arrivato il suo momento: l'Udinese con lui ha già chiuso l'operazione, ora la decisione del Consiglio Federale di escludere il Palermo dalla B libera il giocatore e la sua ufficializzazione diventa questione di ore. Sarà lui a giocarsi il ruolo di prima punta con Teodorczyk, mentre l'auspicato ritorno di Okaka (anche alla luce della 'chiusura di Tudor in conferenza stampa) sembra un discorso definitivamente accantonato.

Tutto, però, ruota ancora attorno a De Paul e ai milioni che la società riuscirà ad incassare dalla sua cessione. Che per l'argentino questa sarebbe stata l'estate dell'addio lo si sapeva già un anno fa, quando fu convinto da Pradè a giocare ancora una stagione in bianconero per valorizzarsi e guadagnarsi la chiamata di una big. De Paul ce l'ha messa tutta, già a gennaio sembrava essersi assicurato un futuro all'Inter e ora 'reclama il foglio di via'. Destinazione al momento ancora sconosciuta, visto che la stessa Inter, ma anche il Napoli, sembrano essersi defilate davanti alla richiesta di 30 milioni dei Pozzo. De Paul è dovuto intervenire lanciando una sorta di appello, nella speranza che qualcuno soddisfi la richiesta economica della società friulana e ha pubblicamente salutato la piazza udinese spiegando che lui vuole giocare la Champions. Dichiarazioni che di fatto chiudono alla Fiorentina, che proprio ieri confermava di avere in lui un obiettivo primario, e spalancano la porta a club esteri. Il Siviglia rimane il candidato più credibile ancora in corsa, ma l'offerta fatta recapitare ai Pozzo è ancora troppo bassa. Al numero dieci bianconero non resta che aspettare e sperare.

L'Udinese intanto continua a trattare Tokoz, giocatore per il quale si è mosso Tudor in persona. Il Besiktas non recede dalla richiesta di 10 milioni, l'Udinese è ferma a sei più due di bonus. Troppo bassa l'offerta dei friulani, visto che i turchi non sono interessati ai bonus: vogliono solo la cifra cash immediatamente. In questo contesto, preoccupa l'inserimento del Torino.

Nel frattempo l'Udinese ascolta le richieste per alcuni suoi giocatori. Il Flamengo sogna di riavere Samir, ma non è in grado di soddisfare le pretese dei friulani per il difensore che, da parte sua, ha rimandato il discorso di un eventuale ritorno in rossonero a data da destinarsi. Lui, per ora, vuole l'Udinese.

Chi invece uscirà definitivamente dalla lista dei giocatori controllati dai Pozzo è Darwin Machis: il venezuelano, lo si sapeva, ha mercato e ora, a sorpresa, all'elenco dei pretendenti si è aggiunto anche il Granada. Per lui, una questione di cuore, per l'Udinese un interlocutore in più al quale è stata ribadita la richiesta di 5 milioni per la cessione definitiva.

L'Udinese è vicina anche ad un altro addio definitivo, quello di Molla Wague: secondo voci provenienti dalla Francia, il difensore avrebbe firmato ieri un quadriennale con il Nantes. Si attende l'ufficialità dell'operazione. Stesso discorso per Giuseppe Pezzella al Parma.

E si continua a trattare, senza sconti all'orizzonte. Per nessuno.

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi