Home / Azzurri / Italia-Repubblica Ceca 4-0

Italia-Repubblica Ceca 4-0

Ultimo test prima degli Europei

Italia-Repubblica Ceca 4-0

Nell’ultimo test match prima dell’esordio contro la Turchia agli Europei (tra sette giorni), l’Italia di Mancini vince 4-0 contro la Repubblica Ceca. Dopo la goleada contro San Marino, a Bologna gli azzurri stendono la nazionale allenata da Silhavy.Immobile sblocca il risultato al 23’ con un destro sul primo palo, deviato; un’altra deviazione avversaria vale il 2-0 di Barella al 42’. Insigne (66’) e Berardi (73’) completano poi il poker.

Altra prestazione brillante dell’Italia, che ora avrà sette giorni di tempo per prepararsi al meglio per il suo primo impegno ufficiale di questa tarda primavera: il debutto degli Europei contro la Turchia all’Olimpico di Roma. La seconda (e ultima) amichevole pre Euro 2020 vede un altro netto successo degli azzurri contro la Repubblica Ceca, dopo la goleada della scorsa settimana contro San Marino. Si tratta dell’ottava vittoria consecutiva per la Nazionale di Mancini (27 risultati utili di fila) e senza mai subire gol: non era mai capitato nella lunga storia azzurra. Un rimpallo impedisce a Insigne di provare a concludere a rete dopo essere stato servito da un bell’esterno destro di Barella: Brabec salva la situazione. Poco dopo Immobile non trova la porta col sinistro, anche se era abbastanza sbilanciato col corpo. Al 18’, brevi istanti di paura per la panchina azzurra: Bonucci resta dolorante a un ginocchio dopo un corpo a corpo con Krmencik. Interviene in campo lo staff medico dell’Italia. Il difensore della Juventus esce zoppicante e sembrerebbe non farcela a proseguire.

E invece stringe i denti: sembrerebbe quindi essersi ripreso bene. Anche perché nel finale del match anticiperà addirittura con un sombrero Soucek. Azzurri in vantaggio al 23’: Insigne cerca Barella in area, la difesa ceca non libera adeguatamente e così il pallone arriva a Immobile, che stoppa il pallone, se lo porta sul destro e, anche grazie una deviazione di Celustka, conclude in maniera vincente sul primo palo. L’Italia si conferma padrona del campo sul finire del primo tempo. Dopo le occasioni mancate da Immobile e Insigne, Barella firma il raddoppio al 42’, quando calcia in porta nonostante si fosse allungato la sfera al limite; Boril devia e il campanile che si alza beffa Pavlenka per il 2-0.

Il portiere ceco respinge in angolo una punizione insidiosa di Berardi. Insigne e Chiellini sfiorano anche loro il tris a inizio ripresa, ma il napoletano lo pesca al 66’: la sintonia con Immobile è perfetta, perché l’attaccante della Lazio suggerisce con un no look e il numero 10 apre l’interno destro nel giorno del suo 30esimo compleanno. Quasi appena il tempo di rifiatare e gli uomini di Mancini siglano il poker: Cristante lancia in campo aperto Insigne, che a sua volta trova un gran filtrante per il tocco sotto freddissimo da parte di Berardi al 73’. Calhanoglu e compagni, per quanto riguarda venerdì prossimo, sono avvisati.

BIANCONERI IN TV

I cugini di Gran Bretagna

Conferenze stampa

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi