Home / Altri mondi / Zanardi: Condizioni stabili, ma gravi

Zanardi: Condizioni stabili, ma gravi

Le ultime sulle condizioni dello sfortunato atleta

"Sono stabili, ma gravi" le condizioni di Alex Zanardi il mattino seguente al suo incidente con la handbike. Il bollettino medico delle 10 rilasciato dal policlinico universitario Le Scotte di Siena, spiega che "il paziente, sottoposto ad un delicato intervento neurochirurgico nella serata del 19 giugno, e successivamente trasferito in terapia intensiva, ha parametri emodinamici e metabolici stabili. E’ intubato e supportato da ventilazione artificiale mentre resta grave il quadro neurologico".. Il direttore della terapia intensiva: "Condizioni stabili ma trauma cranico grave" Zanardi ha subito un intervento neurochirurgico e maxillo-facciale per le ferite e i traumi riportati nei pressi di Pienza, lungo la strada provinciale 146, mentre stava partecipando alla staffetta Obiettivo tricolore, iniziativa dedicata alla ripartenza dell'Italia dopo l'emergenza per l'epidemia di coronavirus.

PANCALLI: "TUTTO IL MONDO PARALIMPICO TIFA PER TE" In queste ore delicate di lotta per la vita, attorno ad Alex Zanardi si stringe tutto il mondo paralimpico, non solo quello italiano ma anche quello internazionale. Il primo pensiero del presidente del Comitato italiano paralimpico e membro dell'Ipc Luca Pancalli e' stato quello di raggiungere subito l'ospedale per stare vicino all'azzurro e alla sua famiglia, la moglie Daniela e il figlio Niccolo', ma con l'emergenza sanitaria l'accesso alle strutture sanitarie resta contingentato. Il presidente del Cip, raggiunto dall'Ansa, ha dichiarato di essere "in costante contatto con la famiglia di Alex", alla quale ha voluto esprimere "la vicinanza di tutto il mondo del movimento paralimpico italiano e internazionale, che sta vivendo con grande apprensione queste ore", aggiunge Pancalli. Al momento Zanardi e' ritenuto in condizioni "stabili" ma ancora "gravi" dall'ospedale Le Scotte di Siena, dove il quattro volte medaglia d'oro ai Giochi paralimpici nel paraciclismo, e' stato operato a seguito del terribile incidente occorso ieri durante una gara di handbike. Dopo essere rinato a nuova vita sportiva a seguito del grave incidente nella Formula Cart che gli procuro' l'amputazione delle gambe, Zanardi e' diventato un simbolo di tenacia, forza e determinazione, reinventandosi di nuovo campione nella handbike. Oggi per lui c'e' la sfida piu' dura: "Alex non e' solo un grande uomo e un grande amico - rileva Pancalli - ma e' anche uno degli atleti piu' straordinari che il nostro mondo abbia mai avuto. In questo momento stiamo facendo il tifo tutti quanti affinche' lui, da iron-man, da uomo di grande forza, possa vincere anche questa sfida".

ORGANIZZATORI INTERROGATI DAI CARABINIERI Sono in corso gli interrogatori degli organizzatori della staffetta Obiettivo tricolore durante la quale e' avvenuto il grave incidente a Pienza (Siena) in cui e' rimasto coinvolto Alex Zanardi. Gli interrogatori si stanno svolgendo nella caserma del comando provinciale dei carabinieri di Siena. Secondo quanto appreso al centro delle indagini ci sarebbero anche i permessi per lo svolgimento dell'iniziativa, organizzata dalla societa' sportiva Obiettivo 3 di cui Zanardi e' fondatore.

IL MEDICO: "QUADRO NEUROLOGICO MOLTO GRAVE" "Purtroppo il quadro neurologico" di Alex Zanardi "è molto grave". Lo ha sottolineato il professor Sabino Scolletta, direttore del Dipartimento di Emergenza Urgenza dell'ospedale di Siena dopo aver aggiornato i cronisti col bollettino medico delle 12.30. "Le condizioni stabili sono sicuramente un buon segno da un punto di vista diagnostico mentre il quadro neurologico è incerto", ha aggiunto Scolletta, aggiungendo che Zanardi e' in coma farmacologico, e si valutera' tra lunedì e martedì se i miglioramenti consentono un'uscita da questa condizione. "Le condizioni attualmente sono stabili - ha aggiunto il professor Scolletta - , anche se la prima fase, quella successiva all'incidente e' stata contraddisinta da instabilita' nel quadro clinico generale e il trauma cranico e' apparso da subito piuttosto grave. Fortunamente non c'è nessuna lesione al torace ne' a livello addominale". Scolletta ha ricordato che Zanardi "è stato condotto in terapia intensiva dalla 22 di ieri sera dopo un intervento neurochirugico durato circa tre ore" e che "durante la notte le condizioni si sono via via stabilizzate, anche in maniera importante. I parametri emodinamici, cardiovascolare, intendo la pressione arteriosa e la frequenza cardiaca sono stabili e necessitano di un minimo supporto farmacologico, di questo siamo soddisfatti". Quanto alla situazione neurologica, "e' grave e incerta: il paziente è sedato, in coma farmacologico, e questo non ci consente una valutazione più precisa. Tra lunedi e martedi potremo valutare se la situazione neurologica' si e' evoluta e il paziente può uscire dalla sedazione".

ZAIA: "UN IN BOCCA AL LUPO COLLETTIVO" "Chi ha conosciuto Zanardi sa che e' di un'energia e di un sorriso contagiosissimo. E' il testimonial della positività, della solarità. Spero veramente che ce la faccia, lui è una fibra forte, spero che ce la faccia". Lo ha detto ai giornalisti il presidente del Veneto Luca Zaia. "Penso - ha aggiunto Zaia - che sia un in bocca al lupo collettivo, penso che non ci sia un cittadino italiano che non provi simpatia per Alex Zanardi. L'ultima volta l'ho incontrato alla consegna delle Stelle al merito sportivo al Coni. Capiremo come è successo questo tragico incidente, c'è anche un'inchiesta, intanto dobbiamo pensare e sperare che ce la faccia", ha concluso.

TODT: "SEI SEMPRE STATO E SARAI UN COMBATTENTE" "Sei stato e sempre sarai un combattente. Tutta la comunita' della Fia ti sta accando in questo momento crudele. Le nostre preghiere sono rivolte a te". Con questo tweet Jean Todt, numero uno della Fia, ha voluto esprimere la propria vicinanza ad Alex Zanardi, vittima di un grave incidente in handbike nella giornata di ieri.

AMPIO RISALTO SUI MEDIA INTERNAZIONALI Grande risalto sui media internazionali per lo spaventoso incidente di Alex Zanardi. L'edizione online del giornale spagnolo Marca racconta il dramma del campione italiano, soffermandosi sul suo impegno per affrontare la disabilita'. "Il mondo dello sport e' scioccato dalle notizie e segue ogni dettaglio dell'incidente e dello stato di Zanardi con trepidazione" scrive Marca. Il Mundo Deportivo parla dell'ex pilota di Formula 1 come di un'icona da quando ha subito un grave incidente nel 2001 in una gara in Germania che gli costo' l'amputazione di entrambe le gambe. Da allora si e' sempre distinto per il suo spirito di miglioramento, la sua lotta e il suo positivismo. Il giornale spagnolo ricorda che ha vinto quattro medaglie paralimpiche su handbike, oltre a continuare a competere come pilota professionista con una ruota adattata. Largo spazio anche sull'edizione online della Bbc che riporta un pensiero dell'ex campione del mondo di Formula 1 Mario Andretti: "Sono cosi' ansioso e spaventato per Alex Zanardi che trattengo il respiro. Sono il suo fan. Sono suo amico". Di 'incidente horror' scrive in primo piano l'edizione online del quotidiano tedesco Bild, corredando di foto e particolari la drammatica vicenda. (ANSA). 

20-GIU-2 IL SINDACO DI PIENZA: "NESSUNA COMUNICAZIONE SULL'EVENTO" "Non abbiamo mai ricevuto comunicazione ufficiale di eventi o manifestazioni sportive sul nostro territorio". Lo sottolinea il sindaco di Pienza (Siena), Manolo Garosi, riguardo all'incidente di Alex Zanardi con l'handbike avvenuto venerdi' pomeriggio contro un camion nel territorio comunale di competenza dove stava transitando la staffetta Obiettivo tricolore. "Ci era stato comunicato - aggiunge il sindaco di Pienza, il quale e' gia' stato sentito dai carabinieri - solamente via Facebook che si sarebbe tenuto un saluto istituzionale in piazza. Ma poi ci hanno anche successivamente comunicato sempre tramite Fb l'annullamento di questo momento per motivi di ritardo sulla tabella di marcia della manifestazione".

IL NEUROCHIRURGO: "RESTA IN PERICOLO DI VITA" "Le condizioni di Alex Zanardi sono gravi ma stabili: è arrivato con un trauma cranico e facciale importante, con un fracasso facciale e una frattura affondata delle ossa del frontale. E' stato operato per “rattoppare”. I numeri sono buoni, pur rimanendo una situazione molto grave. E' un malato che val la pena di curare. Il quadro neurologico in questo momento non lo valutiamo, è una cosa che vedremo a distanza, quando se si sveglierà, se si sveglierà. Situazione grave vuol dire che è una situazione in cui uno può anche morire, e in questi casi i miglioramenti avvengono piano piano nel tempo, mentre i peggioramenti possono essere repentini. Ha fatto una tac subito dopo l'intervento e ora ha un catetere per la misurazione della pressione intracranica. L'intervento è andato come doveva andare, è la situazione iniziale che era tanto grave". Lo ha spiegato il neurochirurgo Giuseppe Olivieri, che ieriha operato Zanardi. IL BOLLETTINO MEDICO DELLE 10 "In merito alle condizioni cliniche dell’atleta Alex Zanardi, ricoverato dalle ore 18 del 19 giugno in gravissime condizioni al policlinico Santa Maria alle Scotte a seguito di incidente stradale avvenuto in provincia di Siena, la Direzione Sanitaria dell’Aou Senese informa che il paziente, sottoposto ad un delicato intervento neurochirurgico nella serata del 19 giugno, e successivamente trasferito in terapia intensiva, ha parametri emodinamici e metabolici stabili. E’ intubato e supportato da ventilazione artificiale mentre resta grave il quadro neurologico".

L'AUTISTA RILASCIA DICHIARAZIONI SPONTANEE Il 44enne autotrasportatore, residente in provincia di Siena, alla guida di un camion di proprieta' del padre, che ieri pomeriggio, nel comune di Pienza (Siena), e' rimasto coinvolto nell'incidente con Alex Zanardi, ha rilasciato spontanee dichiarazioni ai carabinieri della compagnia di Montepulciano (Siena) che stanno conducendo le indagini coordinate dalla procura senese, che ha aperto un fascicolo per l'ipotesi di reato di lesioni gravi o gravissime da incidente stradale. L'uomo ha raccontato la sua versione dei fatti sull'accaduto, ricostruendo la dinamica dell'incidente di cui e' stato testimone.

CAMIONISTA INDAGATO, ATTO DOVUTO E' stato iscritto nel registro degli indagati per lesioni gravissime il conducente del camion contro il quale ieri a Pienza (Siena) e' andato a scontrarsi in handbike Alex Zanardi, ora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Siena. La notizia, diffusa da alcuni media, e' stato confermata dalla procura della citta' toscana. "E' un atto dovuto" ha detto oggi il procuratore capo Salvatore Vitello, con riferimento agli accertamenti che sono in corso sulla dinamica dell'incidente. Per ricostruire quanto accaduto lungo la statale che da Pineza porta a Montalcino, dove all'altezza di una curva c'e' stato lo scontro, i carabinieri, oltre a sequestrare i mezzi coinvolti, hanno acquisito un video amatoriale che potrebbe rivelarsi utile. Accertamenti anche sull'organizzazione dell'evento a cui stava partecipando Zanardi, una tappa della staffetta Obiettivo tricolore, in particolare sui permessi relativi alla sicurezza.

CAMIONISTA NEGATIVO AI TEST PER ALCOL E DROGA Non aveva assunto né alcolici né sostanze stupefacenti l'autista del camion contro cui, ieri pomeriggio, lungo la strada provinciale 146, nel comune di Pienza (Siena), è andato a sbattere l'ex pilota di Formula 1 Alex Zanardi. Il 44enne autotrasportatore, residente in provincia di Siena, alla guida del mezzo pesante di proprietà del padre, è stato sottoposto all'alcoltest e al prelievo per la ricerca di sostanze stupefacenti: entrambi gli esami hanno dato risultati negativi.

PROCURA DI SIENA APRE UN'INDAGINE, SEQUESTRATI I MEZZI COINVOLTI I carabinieri della compagnia di Montepulciano (Siena), che conducono le indagini coordinate dalla procura di Siena, hanno sequestrato i mezzi coinvolti nell'incidente stradale in cui è rimasto ferito gravemente Alex Zanardi. I militari hanno sequestrato il camion, guidato da un 44enne senese, contro cui ha sbattuto Zanardi, e l'handbike su cui viaggiava il 53enne campione paralimpico. Il sequestro è stato eseguito per ricostruire la dinamica dell'incidente.

BIANCONERI IN TV

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi