Home / Altri mondi / A Milano-Cortina i giochi invernali 2026

A Milano-Cortina i giochi invernali 2026

La candidatura italiana preferita a quella svedese

A Milano-Cortina i giochi invernali 2026

E' una giornata storica per lo sport italiano. Il Cio, come annunciato dal presidente Thomas Bach, assegna a Milano-Cortina le Olimpiadi invernali 2026. La nostra candidatura, con 47 voti favorevoli contro i 34 per Stoccolma-Aare, è stata dunque preferita a quella svedese. L'Italia organizzerà le Olimpiadi per la quarta volta nella sua storia dopo Cortina (1956), Roma (1960) e Torino (2006).

MILANO-CORTINA 2026: TRIONFO AL PRIMO SCRUTINIO

L'accoppiata Milano-Cortina ha ottenuto l'assegnazione dei Giochi olimpici 2026 invernali con 47 voti contro i 34 di Stoccolma-Aare, con un solo astenuto: la decisone del Cio e' stata presa al primo scrutinio, il quorum necessario era di 42 voti.

MALAGO': "LA VITTORIA DI UN'INTERA NAZIONE"

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, commenta così il successo di Milano-Cortina: "Sono molto emozionato, e' un risultato molto, molto importante non solo per me ma per l'intera nazione. Sono davvero orgoglioso di questa squadra che abbiamo creato tutti insieme senza differenze di colore politico. All'inizio e' stato complicato individuare i nostri punti di forza, la nostra candidatura era peculiare. Contemporaneamente devo dire che grazie ai pionieri di questa avventura abbiamo raggiunto questo traguardo. Grazie ad un fantastico presidente della Repubblica Sergio Mattarella che fin dal primo giorno ha dato il suo sostegno. Non ricordo nella mia vita una passione cosi' forte. Vorrei ringraziare i governatori Zaia e Fontana, perche' tutta questa passione non era cosi' ovvia. Una parola infine per il sottosegretario Giorgetti, il cui apporto e' stato fin dall'inizio estremamente positivo. La sua complicita' al progetto, anche se all'inizio aveva delle perplessita' con il Governo ma e' stato in grado di trovare una soluzione affinche' si potesse sostenere il progetto", ha aggiunto ancora Malago'. "Grazie a queste fantastiche giovani donne, atlete, sono orgoglioso di Arianna Fontana, Sofia Goggia, Michela Moioli ed Elena Confortola. Hanno rappresentato dal primo giorno l'immagine del nostro paese. Poi in Italia tutti, anche i media, sono tutti stati a sostegno della nostra candidatura".

CIO, BACH: "CREDO CHE IL SUPPORTO POPOLARE ABBIA FATTO LA DIFFERENZA"

"Non posso entrare nella testa dei miei colleghi, ma se mi chiedete che cosa credo abbia fatto la differenza immagino che sia stato il supporto popolare: 83% in Italia, 55% in Svezia". Lo ha detto il presidente del Cio, Thomas Bach, dopo l'annuncio della sede dei Giochi olimpici invernali 2026.

GOGGIA: "LO MERITAVAMO COME ITALIA" "Sono veramente contenta, ce la meritavamo tanto come Italia. E' un progetto solido e sono orgogliosa di essere qui per dare mio piccolo contributo". Lo ha detto Sofia Goggia parlando a Losanna dopo l'assegnazione dei Giochi Olimpici Invernali a Milano-Cortina. "Ora sogno Pechino, ma sapere che poi c'e' Milano sarebbe un sogno - ha aggiunto la campionessa olimpica di discesa libera proiettandosi sui Giochi del 2022 -. Anche se sette anni sono lunghi, oggi è un giorno di festa per tutti gli italiani".

BIANCONERI IN TV

Interviste esclusive

Vita da Club

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi

Primavera e giovanili