Home / Notizie varie / La moviola di Roma-Udinese

La moviola di Roma-Udinese

Regolare l'1-0 romanista

La moviola di Roma-Udinese

La Gazzetta dello sport dà 6 a Di Bello e, analizzando la moviola, commenta: "Al 37’ è inevitabile l’ammonizione di Juan Jesus che a centrocampo trattiene vistosamente De Paul. Al 51’ lancio in verticale per Lasagna che si presenta solo davanti a Mirante e sciupa un’occasione davvero colossale allungandosi il pallone oltre la linea di fondo. Ma l’attaccante dell’Udinese era in posizione irregolare, il secondo assistente ha correttamente aspettato l’esito dell’azione per segnalare il fuorigioco, come da indicazioni del protocollo Var. Al 63’ Dzeko dalla destra mette il pallone basso per El Shaarawy, ma è troppo lungo e l’attaccante romanista si aiuta con una spallata per anticipare l’avversario, poi cade a terra e reclama un rigore inesistente. Giustamente l’arbitro Di Bello fa proseguire. Al 67’ Dzeko scatta in linea, regolare l’1-0 romanista. All’81’ giallo per la punta bosniaca, che commette fallo su Okaka disinteressandosi completamente del pallone, che aveva precedentemente perso. Anche questa è una decisione corretta".

Sufficiente la prova dell'arbitro designato in quanto "deve arbitrare anche...le intemperie, che potrebbero rendere la partita ancor più scivolosa. Se la cava discretamente, aiutato anche dalla correttezza dei giocatori. Non deve dirimere chissà quali controversie".

Il Corriere dello sport dà 6,5 a Di Bello perchè "Azzecca le cose principali. Ben assistito dal guardalinee Tonolini sul gol". La moviola, poi, ribadisce che il gol di Dzeko, in linea perfetta con Ekong, è buono: "E' più che sufficiente la partita di Di Bello: attento, presente, vicino all'azione. Corretta la scelta delle ammonizioni (quella di Ekong addirittura con un minuto e 10 di... vantaggio) ha fischiato il giusto (29 falli alla fine della partita, erano stati 13 alla fine del primo tempo.

NESSUN DUBBIO - E' millimetrica la posizione regolare di Dzeko sul gol che ha deciso la partita: al momento del passaggio al volo di El Shaarawy è in linea con Ekong, ultimo difendente bianconero. Bene Tonolini. Pochi dubbi anche sull'off side di Lasagna, nell'occasione in cui si è trovato solo davanti a Mirante: sul lancio di De Paul, infatti, è con le spalle e la testa oltre Florenzi. L'assistente numero 2, Tolfo, correttamente aspetta ad alzare (così da poter permettere al Var un controllo in caso di gol).

DIFFERITA - Dicevamo dell'ammonizione di Ekong: stende a centrocampo Dzeko, il gioco va avanti per un minuto e 10 secondi e quando si ferma, Di Bello lo va ad ammonire".

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi