Home / Interviste esclusive / Sottil: l'Udinese con Nicola si salverà

Sottil: l'Udinese con Nicola si salverà

E' un allenatore di grande spessore caratteriale

Sottil: l\u0027Udinese con Nicola si salverà

Il doppio ex di Udinese e Torino Andrea Sottil è intervenuto telefonicamente durante la trasmissione 'Bianconero' su Telefriuli. L'ex difensore, che oggi allena il Catania, riferendosi alla squadra friulana ha detto: "Secondo me l'Udinese in questi anni ha perso un po' l'identità, nel senso che ha sempre avuto giocatori di riferimento che negli ultimi anni non si trovano più. Ci sono sempre stati i gruppi di italiani che facevano da balia a questi stranieri: nello spogliatoio si creavano equilibri importanti. Queste figure sono fondamentali perchè fanno da guida. Mi viene in mente anche lo stesso Di Natale oppure giocatori che si sono fermati lì tanti anni, come lo storico capitano Valerio Bertotto... Questo aiuta un po' tutti ad essere più compatti, ad avere di più una identità".

Le cose non vanno bene da un po' e i tifosi hanno perso la pazienza. Domenica c'è stata una netta presa di posizione, con il silenzio durante la partita, e la richiesta di un confronto per capire quale sia il reale 'progetto' tanto sbandierato dalla società. Secondo te c'è? "Penso che il progetto sia una consolidazione. Un progetto è costruire anno dopo anno, mettere mattone su mattone. Secondo me l'Udinese ha sempre fatto questo, la loro storia lo dice: hanno dato via Marcio Amoroso, hanno preso Muzzi. Muzzi era una certezza, nel senso che non era un giocatore da aspettare, era un giocatore pronto. E' andato via Calori e sono arrivato io, che avevo già una storia dietro. Quell'anno, ricordo bene, c'era un gruppo storico".

Lotta salvezza: l'Udinese ce la farà? "Bisogna essere 'vestiti giusti' per salvarsi, servono determinate caratteristiche ben precise. Chi è invischiato lì, solitamente le ha. Sa di dover lottare ogni partita. Bisogna avere il pedigree giusto. Bisogna lottare ad ogni partita, avere l'identità gisuta. Per fortuna l'Udinese ha preso un grande allenatore: ha dimostrato di avere fermezza, di avere idee, di avere spessore caratteriale. Io sono sicuro che con lui ce la farà".

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi