Home / Interviste esclusive / Pradè: Il rigore? C'era e ce l'hanno dato

Pradè: Il rigore? C'era e ce l'hanno dato

Il dirigente a Telefriuli

Pradè: Il rigore? C\u0027era e ce l\u0027hanno dato

A Telefriuli Daniele Pradè ha commentato il successo bianconero e in particolare il rigore che ha deciso la gara: "Era rigore e ce l'hanno dato. Siamo stati penalizzati da tanti episodi, questo qua era una azione evidente, la vittoria è ossigeno, era quello che ci serviva, spero che ci dia serenità, spero che ci porti a ritrovare quel contatto che dobbiamo avere tra tifosi e squadra perchè con la coesione possiamo andare avanti, senza è difficile. Sapevamo che questa era una partita da giocare così: dovevamo stare dentro la gara e sfruttare l'episodio e così è stato. I ragazzi hanno combattuto, hanno messo l'anima e questo è quello che volevo vedere. Abbiamo passato dei giorni difficili, passionali. ho visto quanto hanno sofferto i ragazzi, quanto hanno sofferto i tifosi, quanto ha sofferto la nostra proprietà e spero che questo successo ci porti serenità".

Con il Bologna sarà fondamentale fare risultato. Ma non ci sarà Fofana che era in diffida: "Era parecchio che era in diffida. Ha preso una ammonizione che ci sta su una ripartenza del Chievo. Ha fatto un'ottima gara Seko, ha fatto un'ottima gara De Paul, hanno combattuto. Abbiamo un portiere forte, una difesa granitica, che fa legna, giocatori che mettono l'anima. Sono felicissimo per Teodorczyk, che gioca tutte le settimane infiltrato, che ha ancora questi problemi ma cerca di risolverli con il dolore e stare dentro con noi".

Ci si aspettava una tifoseria più compatta oggi: "Con il comunicato, con quello che hanno fatto all'inizio sembrava ci fosse una grande unione. Penso che le vittorie e le prestazioni ci porteranno ad essere tutti uniti. Spero che da qui ci sia una ripartenza nuova".

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi