Home / Interviste esclusive / Amoroso: "Dispiace per il momento difficile, ma l'Udinese si riprenderà"

Amoroso: "Dispiace per il momento difficile, ma l'Udinese si riprenderà"

L'ex bianconero commenta il complicato periodo dell'Udinese, ma è fiducioso.

Amoroso:

Monica Tosolini ha intervistato lo storico ex bianconero Marcio Amoroso a Orsaria, il giorno dopo la sconfitta con l’Atalanta. Anche il brasiliano, infatti, era presente alla Dacia Arena domenica a vedere la partita e prima del fischio inziale ha salutato calorosamente tutti i tifosi bianconeri che avevano riempito lo stadio.

Marcio di nuovo in Friuli, ieri eri presente allo stadio speravamo tu potessi vedere una vittoria invece è andata male, non hai portato fortuna. "Si purtroppo è successo anche ai tempi di Zico o quando giocavo io, è un peccato quando la tifoseria mi viene ad abbracciare dicendomi che la squadra ora fa fatica a vincere però non è colpa nostra, noi abbiamo fatto il nostro dovere tanti anni fa. Dispiace molto perché domenica è stata una bella giornata domenica con lo stadio pieno, è stata una soddisfazione vedere i tifosi friulani presenti. Ci è mancata la vittoria però io credo che alla lunga la squadra troverà il modo di giocare per mettere in difficoltà gli avversari. Non sarà facile, i ragazzi dovranno lottare fino alla fine perché il campionato italiano è difficile".

Qualcuno ha detto che la partita è stata decisa dagli episodi, ma non ti sembra che l’Atalanta abbia effettivamente dominato? "L’Atalanta è una bellissima squadra, ha giocato bene, sono venuti per vincere la partita. L’Udinese ha fatto bene fino a che ha preso il secondo gol nel secondo tempo, purtroppo poi è stata sfortunata con il palo di Fofana. L’Atalanta è una squadra messa bene in campo, con giovani di valore. Nel calcio di oggi è difficile incontrare squadre scarse, ma in casa dobbiamo cercare di vincere sempre".

Mancano giocatori di qualità all’Udinese? "No, se sono stati acquistati dall’Udinese qualità ne hanno. Solo che si trovano in una posizione di classifica difficile e forse non sono ancora abituati ad affrontare questo tipo di situazioni e a lottare per la salvezza".

Le punte sono spuntate. Lasagna da solo non basta, Vizeu lo conosci sembra aver difficoltà ad inserirsi? "No non credo abbia difficoltà di ambientamento, solo che l’allenatore precedente non gli dava l’opportunità di giocare, un attaccante che non va in campo non segna e sarà sempre contestato. Deve giocare a farsi vedere, ma c’è da dire che gli attaccanti dipendono dai centrocampisti, dai terzini che devono fornire palle giocabili. Se non è così anche Di Natale, Zico o Amoroso non vanno in gol. Lasagna, Pussetto, Vizeu potranno segnare se avranno le occasioni giuste".

Secondo te con Nicola Vizeu avrà più occasioni di giocare e rimarrà a Gennaio o tornerà in Brasile visto il suo scarso utilizzo? "Non credo che tonerà in Brasile, io ho parlato ieri con lui, dopo la partita, gli ho raccontato la mia esperienza qui e lui vuole rimanere, sogna di crescere qui e sfondare nel campionato italiano. Per lui sarà molto importante capire come funziona il calcio qui, quando lo apprenderà potrà giocare dovunque. Con Nicola penso avrà più spazio Vizeu e potrà dimostrare il suo valore sul campo".

Sabato c’è l’inter un’altra partita difficile. "Ormai tutte le partite che affronti sono difficili. Paradossalmente però le grandi squadre come Roma, Inter, Juve, Milan lasciano giocare di più rispetto a quelle dello stesso livello dell’Udinese, quindi i bianconeri possono fare bene contro l’Inter e anche ambire ai tre punti fuori casa".

Zapata ha segnato 3 gol, l’Udinese non ha investito in lui per tenerlo, ma ha investito 20 milioni su Mandragora, è stato un errore? "No ogni giocatore ha le sue qualità e il suo momento per dimostrare quello che vale. Zapata è bravo, ha dimostrato di saper fare gol. Poi ci sono scommesse che vanno bene altre meno, si può anche sbagliare, ma l’Udinese ha fatto tanti ottimi acquisti nella sua storia, anche che nessuno si aspettava".

Zapata servirebbe all’Udinese. "Tutti i grandi giocatori servono a tutte le squadre, qui Zapata già ha fatto bene, ora è tempo che dimostri il suo valore altrove".

Un augurio di Natale per i tifosi? "Auguro un Natale meraviglioso a tutti i tifosi friulani e.. si viodìn, mandi!"

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi