Home / Europa League / Marsiglia-Lazio 1-3

Marsiglia-Lazio 1-3

Inzaghi vede i sedicesimi

Marsiglia-Lazio 1-3

Nella terza giornata del gruppo H di Europa League, la Lazio batte 3-1 il Marsiglia e vede la qualificazione ai sedicesimi. Al Velodrome è un monologo dei ragazzi di Inzaghi, che sbloccano il match dopo 10' con un colpo di testa di Wallace. Immobile è fermato dal palo al 21', poi al 59' Caicedo in contropiede trova il bis. Payet su punizione accorcia (86'), Marusic la mette all'incrocio al 90'. Biancocelesti secondi con 6 punti, francesi fermi a 1.

LA PARTITA

Una lezione di calcio sotto tutti i punti di vista. Simone Inzaghi vince per ko il derby con Rudi Garcia e la Lazio rimette le cose a posto dopo le quattro sberle prese a Francoforte. Tre punti meritatissimi quelli conquistati al Velodrome, che in pratica valgono la qualificazione ai sedicesimi ed estromettono i finalisti della passata edizione. Immobile e compagni sono stati praticamente perfetti, Inzaghi ha azzeccato tutte le mosse e i padroni di casa, tra errori ed orrori difensivi, ci hanno capito poco o nulla. La Lazio a due punte con Immobile e Caicedo fa impazzire la retroguardia transalpina, un autentico gruviera e sempre in difficoltà quando attaccata. I biancocelesti hanno sofferto solo dopo la punizione-gioiello di Payet, prima che la magia di Marusic al 90' chiudesse la contesa. Ora la strada per i capitolini è in discesa, con due gare casalinghe (contro OM ed Eintracht) con in mezzo la trasferta di Cipro con l'Apollon. A meno di un suicidio collettivo, la qualificazione è pura formalità. Il primo tempo della Lazio al Velodrome è tatticamente perfetto. La squadra di Inzaghi è brava a chiudere gli spazi ed è micidiale quando riparte, anche grazie a una difesa - quella francese - che fa acqua da tutte le parti. Al primo errore dei transalpini, i biancocelesti passano: corner di Lucas Leiva, Wallace stacca tutto solo di testa e batte Mandanda disastroso in uscita. Siamo al 10'. La squadra di Garcia gioca in modo frenetico e alquando impreciso e Caceres sfiora il raddoppio al 18': splendido il lancio di Immobile per l'uruguaiano che in scivolata non trova la porta. C'è solo la Lazio in campo e al 21' un tacco di Caicedo smarca Immobile: palo esterno. Il primo squillo dei padroni di casa un paio di minuti dopo: facile Strakosha su Luiz Gustavo. E' il momento migliore dei ragazzi di Garcia, ma Ocampos, Mitroglu e Sanson non trovano il bersaglio pieno. Poi è ancora Lazio: Mandanda si riscatta alzando in angolo su Immobile, poi Rami mura Parolo. Inzaghi va al riposo in vantaggio meritatamente con il rammarico che il divario poteva (e doveva) essere maggiore. La prima occasione della ripresa è ancora di marca biancoceleste, con il tocco di Caicedo per Lulic con Mandanda che salva in uscita. Al 56' l'unica sbavatura della retroguardia, ma Sanson spara altissimo da ottima posizione. Un errore che pesa tantissimo, perché subito dopo la Lazio raddoppia. Milinkovic va in verticale per Immobile, che salta Rami e pesca in profondità Caicedo, bravo a far secco Mandanda. Contropiede perfetto e scacco matto a Garcia. La punizione di Payet all'86' incendia il Velodrome, ma ci pensa Marusic con un sinistro sotto l'incrocio al 90' a rimettere la giusta distanza tra le squadre. Garcia e i suoi escono tra i fischi, solo applausi per la Lazio più bella della stagione.

LE PAGELLE

Mandanda 5 - Sbaglia completamente l'uscita su Wallace, si riscatta solo parzialmente su Immobile e Lulic.

Sanson 4,5 - Capita sui suoi piedi l'occasione più nitida dell'OM, ma la spreca clamorosamente.

Mitroglu 4 - I fischi del suo pubblico al momento della sostituzione fotografa la prova assolutamente negativa dell'attaccante greco, mai pericoloso.

Caicedo 7,5 - Ha il merito di segnare il gol del 2-0, prima è super in versione assist-man, ma Immobile e Lulic sprecano. Esce per infortunio, ma non sembra nulla di grave.

Immobile 7 - Va vicino al gol due volte, fermato prima dal palo e poi da Mandanda. Delizioso l'assist per Caicedo, oltre al solito grande lavoro per la squadra.

Marusic 7 - Entra a inizio ripresa al posto dell'infortunato Leiva, lotta insieme ai compagni e al 90' segna un gol da raccontare a figli e nipotini.

IL TABELLINO MARSIGLIA-LAZIO 1-3

Marsiglia (4-2-3-1): Mandanda 5; Sakai 5, Rami 5, Camara 4, Amavi 4,5 (35' st Sarr sv) ; Luiz Gustavo 6, Strootman 5,5; Ocampos 5, Sanson 4,5 (21' st Njie 5), Payet 5; Mitroglu 4,5 (21' st Germain 5). A disp.: Pelè, Caleta-Car, Lopez, Radonjic, NJie. All.: Garcia 5

Lazio (3-5-2): Strakosha 6; Wallace 7, Acerbi 7, Radu 6,5; Caceres 6,5, Milinkovic 6,5, Leiva 6,5 (2' st Marusic 7), Parolo 6,5, Lulic 6 (17' st Berisha 6); Caicedo 7,5 (29' st Cataldi 6), Immobile 7. A disp.: Proto, Bastos, Luiz Felipe, Rossi. All.: Inzaghi 7

Arbitro: Gil Manzano (Spagna)

Marcatori: 10' Wallace (L), 14' st Caicedo (L), 41' st Payet (M), 45' st Marusic (L)

Ammoniti: Radu (L), Lulic (L), Sakai (M), Strootman (M), Payet (M), Parolo (L)

SUL PICCOLO SCHERMO

Blog bianconeri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi