Home / Europa League / Lazio-Eintracht 1-2

Lazio-Eintracht 1-2

Biancocelesti rimontati

Lazio-Eintracht 1-2

Sconfitta indolore per la Lazio nell'ultima partita del gruppo H di Europa League. All'Olimpico i biancocelesti sono stati battuti 1-2 dall'Eintracht Francoforte, chiudendo comunque al secondo posto e qualificandosi ai sedicesimi. Dopo il vantaggio di Correa al 56' è arrivata la reazione dei tedeschi che, con l'eurogol del pareggio di Gacinovic (65') e il raddoppio di Haller (71'), hanno ribaltato il punteggio in cinque minuti.

LA PARTITA

Novanta minuti che servivano a Simone Inzaghi per ritrovare la sua Lazio, almeno nelle certezze e nella grinta. La sconfitta contro l'Eintracht, a qualificazione ottenuta e posizioni cristallizzate, è un campanello d'allarme pesante per i biancocelesti sconfitti in una partita che contava nulla, ma che arrivava dopo una serie di cinque sfide senza successo. Niente da fare: dopo il vantaggio di Correa è uscita la maggior organizzazione della squadra tedesca, brava a rimontare con Gacinovic e Haller chiudendo il girone a punteggio pieno. La formazione con vista sulla prossima di campionato non ha aiutato il tecnico della Lazio, ma è dalle seconde linee che i biancocelesti si aspettano quel salto di qualità che per il momento non è ancora arrivato. Contro l'Eintracht è stata un'altra occasione persa per dimostrare qualcosa a tecnico e società, con la coppia Luis Alberto-Correa in attacco troppo leggera per impensierire la granitica difesa avversaria. Non al ritmo del primo tempo, almeno. Per tutti i primi quarantacinque minuti infatti la partita è scivolata via senza emozioni, con una sola conclusione dal limite dello spagnolo che definire occasione sarebbe stato generoso. Meglio nella ripresa quando i due attaccanti hanno aumentato il ritmo delle giocate sulla trequarti, trovando il gol del vantaggio al 56' con una bella verticalizzazione ma durando troppo poco. Alla prima difficoltà infatti la Lazio si è sciolta, superata dalla maggior organizzazione e voglia degli avversari, che hanno trovato il pareggio con un grandissimo gol di Gacinovic al 65' e completando la rimonta cinque minuti più tardi con Haller imbeccato dallo stesso Gacinovic più lesto nell'anticipare Luiz Felipe battendo Proto per il gol vittoria.

LE PAGELLE

Correa 6 - Mette il timbro che gli vale la sufficienza, ma la sensazione è che giochi col freno a mano tirato.

Durmisi 5 - Male sulla sinistra. Riesce ad andare sul fondo in più di un'occasione, ma non azzecca mai l'ultimo passaggio.

Caceres 5 - Un altro giocatore che ha deluso una volta chiamato alle armi. Male in chiusura e in proposizione.

Gacinovic 7 - Si inventa un grande gol e un assist al bacio per il raddoppio. Meglio di così non poteva fare

IL TABELLINO LAZIO-EINTRACHT 1-2

Lazio (3-5-2): Proto 5,5; Bastos 5, Acerbi 5,5, Luiz Felipe 5; Caceres 5, Berisha 5, Cataldi 5,5, Murgia 5,5, Durmisi 5; Luis Alberto 6, Correa 6. A disp.: Guerrieri, Alia, Wallace, Lulic, Parolo, Basta, Rossi. All.: S. Inzaghi 5.

Eintracht (4-4-2): Ronnow 6; Da Costa 6, Russ 6, Falette 6,5, Willems 6,5; Muller 6 (34' st Jovic sv), Fernandes 6, Hasebe 6,5, Tawatha 6; Gacinovic 7 (43' st Stendera sv); Haller 6,5. A disp.: Trapp, Zimmermann, N'Dicka, Rebic, Beyreuther. All.: Hutter 6,5.

Arbitro: Meler

Marcatori: 10' st Correa (L), 20' st Gacinovic (E), 25' st Haller (E)

Ammoniti: Luis Alberto, Acerbi, Cataldi (L); Fernandes, Stendera (E)

Espulsi: nessuno

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi