Home / Conferenze stampa / Zeegelaar: sono qui per mettermi a disposizione della squadra

Zeegelaar: sono qui per mettermi a disposizione della squadra

Presentato il secondo acquisto bianconero

Zeegelaar:  sono qui per mettermi a disposizione della squadra

L'Udinese ha presentato oggi il secondo acquisto del 2019. Come Okaka arriva dal Watford e come l'attaccante ha un contratto in prestito fino al 30 giugno 2019. Marvin Zeegelaar è il quarto olandese della rosa bianconera dopo Nuytinck, Ekong e Ter Avest.

Lo introduce il Dg Franco Collavino: "Presentiamo un calciatore classe '90 che arriva in prestito fino al 30 giugno. Continua l'opera di rafforzamento della nostra rosa per mettere a disposizione di Nicola un gruppo competitivo. E' un esterno di sinistra, di gamba e di corsa. Può fare il quarto o il quinto di sinistra. Proviene dall'Ajax, ha giocato in campionati importanti. L'esperienza in Portogallo è stata una delle più importanti per lui".

Quindi tocca a Zeegelaar: 

Di cosa ti sei reso conto qui in due giorni? "Ho parlato con Nicola, mi ha detto cosa si aspetta da me e dalla squadra. Spero di poter dare molto qui. Nei primi due giorni ho visitato le strutture e visto un grande gruppo, in cui mi aspetto cose positive".

Se la dovrà giocare con D'Alessandro. Può far valere il fatto che lei è anche un buon marcatore? "Sarà il tecnico a decidere chi gioca. Io farò del mio meglio per mettermi in mostra. Lui ovviamente deve scegliere il meglio per la squadra e chi mandare in campo".

Con quali aspettative sei arrivato in Italia? Cosa porterai in più a questa squadra? "L'Udinese si trova in una posizione che non merita, cercheremo di migliorare la situazione. Darò il massimo per questo, lavorerò sodo per aiutare la squadra, magari segnando anche dei gol".

Hai esperienza in campionati importanti. Cosa ti attrae del campionato italiano? "La A è uno dei migliori campionati, ci sono molti giocatori competitivi. Essere qui è un sogno per me. E' bello essere qui e cercare di dimostrare il mio valore".

Cosa è andato storto al Watford? Hai già preso contatto con gli altri olandesi? "Al Watford inizialmente giocavo molto, il tecnico mi sceglieva spesso. Poi è cambiata la guida tecnica e le cose per me sono cambiate. Ho voltato pagina con un nuovo capitolo che inizia qui all'Udinese. Gli altri olandesi mi hanno dato un caloroso benvenuto, sono molto ospitali tutti, anche il resto dello staff".

Il tuo ruolo? In sei mesi speri di poterti confermare qui? "Il ruolo dipende dal gioco e dalla partita, ma preferisco difendere, fare il terzino, per lo più gioco dietro. Darò il massimo per il meglio della squadra".

Può già esordire alla ripresa del campionato? Cosa dice ai tifosi? "Stiamo lavorando sulla parte atletica, sulla preparazione. Credo di essere già pronto per debuttare, ma deciderà lo staff tecnico. I tifosi? Capisco la delusione, ma chiedo di continuare a supportarci, meritiamo una posizione migliore di classifica. Chiedo ai tifosi ancora di starci vicino".

A Collavino viene chiesto se la società pensa anche ad un uomo d'ordine a centrocampo: "Sì, stiamo valutando tutte le opportunità che ci sono, per migliorare le potenzialità della squadra e sistemare chi non ha spazio. Ma anche cogliere le opportunità: a gennaio abbiamo acquistato Barak e Lasagna per l'anno successivo. Lo scorso anno Vizeu".

Potrebbe rientrare Ali Adnan. Meno spazio per lui? "Valuteremo adesso nella seconda metà di gennaio"

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi