Home / Calciomercato / Caso Hamsik: il Dalian vuole il prestito

Caso Hamsik: il Dalian vuole il prestito

Il giocatore non si presenta all'allenamento

Caso Hamsik: il Dalian vuole il prestito

Come un fulmine a ciel sereno, ieri sera è arrivato il comunicato ufficiale del Napoli che ha annunciato lo stop nelle trattative col Dalian Yifang per la cessione di Marek Hamsik. Una brusca frenata, arrivata quando ormai si vedeva il traguardo: il centrocampista slovacco, che nei giorni scorsi aveva salutato lo stadio San Paolo e tutto l'ambiente azzurro, era infatti pronto a prendere il volo per Madrid, dove avrebbe svolto le visite mediche col club cinese.

PARLA L'AVVOCATO - A chiarire la situazione ci ha pensato oggi l'avvocato del Napoli, Mattia Grassani, a Tuttosport: "I termini, le condizioni e le garanzie non sono state rispettate, anzi modificate". Il club del presidente Aurelio De Laurentiis è infastidito per questo cambio delle carte in tavola, così come è seccato lo stesso Hamsik. Il tempo per riparare la situazione comunque c'è, visto che la chiusura del mercato cinese è fissato al 28 febbraio. Spunta però un altro retroscena sul cambio di rotta deciso dal Dalian: il problema non sono le cifre dell'operazione (confermati i 15 milioni di europiù bonus per il Napoli e i nove milioni di ingaggio al giocatore), ma la formula del trasferimento, non più a titolo definitivo, ma prestito con diritto di riscatto.

HAMSIK NON SI ALLENA - In questa situazione, Hamsik resta bloccato a Napoli. Ieri il capitano azzurro si è allenato regolarmente coi compagni di squadra, mentre questa mattina non si è invece presentato al centro sportivo di Castel Volturno. Una mossa inaspettata, visto che Ancelotti e i suoi collaboratori lo attendevano regolarmente in campo, che segnala la situazione di incertezza che si è venuta a creare nelle ultime ore.

AVV. HAMSIK: 'TRATTATIVA NON CHIUSA' - Intervenuto a Un Calcio Alla Radio su Radio Crc il legale rappresentante di Marek Hamsik, Fulvio Marrucco, ha parlato dell'incredibile stop nella trattativa fra il Napoli e il Dalian Yifang: "Ho visto Marek prima che scoppiasse questa bomba l'altro ieri. Lui era pronto a partire. Per me la trattativa non è chiusa, ma resta il mio pensiero. Un'avvisaglia c'era già stata da ADL nella sua ultima conferenza stampa. Il tweet di ieri può essere interpretato in maniera molto estensiva, quindi non è ancora tutto chiuso. Forse i cinesi non sapevano di avere a che fare con una società con i conti in regola e che può dettare le proprie regole. La richiesta di Marek era quella di non perdere quest'opportunità e ADL aveva dato il suo assenso su predisposte condizioni. Queste non si sono verificate e il presidente ha tutto il diritto di dire no. Nella prossima settimana si capirà il tutto. Intanto non è stato convocato per Firenze. Se la trattativa dovesse saltare definitivamente, farà un passo indietro e non ci sarà alcun problema. I più contenti al momento sono i figli. Se Ancelotti ha dato l'ok alla cessione di Rog e Hamsik vuol dire che: o ha dato il via libera totale a fronte di acquisti importanti in estate, o ha subito pressioni dalla dirigenza per liberare alcuni slot nella rosa".

SUL PICCOLO SCHERMO

Blog bianconeri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi