Home / Calcio / Mondiali donne: l'Italia batte la Giamaica 0-5

Mondiali donne: l'Italia batte la Giamaica 0-5

Azzurre agli ottavi

Mondiali donne: l\u0027Italia batte la Giamaica 0-5

Due vittorie su due gare e ottavi conquistati. L’Italia femminile passeggia nella seconda giornata del gruppo C sulla Giamaica per 5-0 e si assicura il passaggio del turno. Protagonista assoluta con una tripletta Cristiana Girelli, attaccante della Juventus, a segno su rigore dato con il VAR al 12’, al 25’ con il fianco e con il volto e un pizzico di fortuna al 46’. La doppietta di Galli al 71’ e all’81’ completa la festa italiana.

LA PARTITA

La Giamaica è debuttante al Mondiale di calcio femminile, in Francia come accadde alla squadra maschile nel 1998, l’Italia invece è arrivata con l’intenzione di superare il girone e poi vedere che cosa succede dagli ottavi in avanti. Le “reggae girls” sono quindi avversario da non sottovalutare, ma che non può nemmeno spaventare le Azzurre che vincono comodamente 5-0 e raggiungono l’obiettivo minimo del loro Mondiale con il passaggio del turno. L’approccio alla gara delle ragazze di Bartolini è giusto nell’atteggiamento e nel ritmo dato alla partita, 4-4-2 ereditato dal secondo tempo della vittoria contro l’Australia e voglia di mettere subito in chiaro le proprie intenzioni. Da sinistra parte Bonansea, decisiva nella prima giornata, nuovamente fondamentale anche nella sfida contro la Giamaica. Al 9’, infatti, viene trovata con una palla profonda negli spazi lasciati dalla linea di difesa giamaicana, protegge il pallone con le gambe e finisce giù sull’intervento in area di Allyson Swaby. L’arbitro non fischia nulla, ma poi, dopo la review in campo suggerita dal VAR, riconosce il contatto falloso con conseguente rigore. Dal dischetto Girelli si fa parare la conclusione da Schneider, ma l’arbitro ferma la festa della Giamaica e fa ripetere il tiro perché la numero 1 in maglia verde è avanzata oltre la linea con entrambi i piedi prima del tiro. Girelli allora cambia angolo e spiazza Schneider, Italia in vantaggio al 12’.

Azzurre che restano in controllo e colpiscono di nuovo, questa volta da calcio d’angolo al 25’, punendo la marcatura mista della Giamaica, una uomo-zona che però è poco reattiva. Il pallone di Giugliano infatti scorre in area e non è toccato da nessuno, se non dal fianco di Girelli che si getta in avanti e lo spinge di nuovo in rete. Inizia il secondo tempo e l’Italia chiude la questione risultato, trovando un gol importante anche per la differenza reti. Al 46’ ancora Giugliano mette in mezzo di prima intenzione, Schneider esce ma legge male la traiettoria. Lì con lei c’è la solita Girelli e questa è la sua partita: salto per disturbare l’intervento dell’avversaria, pallone che le sbatte sul viso e rotola ancora in porta. Italia che quasi inevitabilmente cala e permette alla Giamaica di rendersi pericolosa dalle parti di Giuliani. Prima la numero uno italiana si mette in difficoltà da sola rallentando troppo i tempi del rinvio, poi è salvata dalle compagne di difesa su un paio di palloni che danzano pericolosamente a pochi metri dalla sua porta. Le Azzurre però hanno bisogno ancora di reti per la differenza gol nel girone. Ci pensa la subentrata Aurora Galli, anche lei della Juventus, a dilatare il punteggio. Al 71’ riceve al limite dell’area, controlla e spedisce con forza e precisione all’angolo alto, poi all’81’ salta Schneider e scaraventa con l’esterno a porta vuota la splendida verticale trovata da una grande Giugliano. L’Italia vince, convince e lancia un messaggio al Brasile prima dell’ultima giornata del girone: per il primo posto tutto è ancora in gioco.

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Europei

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi