Home / Blog bianconeri / Udinese sempre più 'orange'

Udinese sempre più 'orange'

Zeegelaar è il quarto olandese a vestire il bianconero in questa stagione

Udinese sempre più \u0027orange\u0027

L’Udinese ha accolto ieri il secondo nuovo arrivato in questo mercato invernale. Marvin Zeegelaar arriva dal Watford, come Stefano Okaka. E come l’attaccante umbro cerca maggiore spazio in Friuli, dopo la deludente esperienza inglese.

In conferenza stampa ha precisato che il suo ruolo, che è chiaro a tutti è sulla fascia sinistra, è principalmente quello di terzino. Preferisce cioè agire in fase difensiva, dare una mano al reparto arretrato. Un reparto che conta già ben tre presenze provenienti dai Paesi Bassi: Bram Nuytinck, William Troost Ekong e Hidde Ter Avest. Una linea già molto ‘orange’ che ora si arricchisce di un nuovo connazionale. Zeegelaar sa che sarà molto difficile strappare il posto da titolare a Marco D’Alessandro, bella ‘ri’scoperta del tecnico Davide Nicola. Ma non è parso assolutamente intimorito.

Ha spiegato che le poche presenze con la maglia degli Hornets sono arrivate con il cambio di allenatore. Come dire, con Javi Gracia per lui non c’erano possibilità. Infatti, dice la storia, che da quando l’attuale mister del Watford è arrivato sulla panchina giallonera il 21 gennaio 2018, Zeegelaar ha collezionato 2 presenze, 3 panchine e 9 ‘non convocazioni’ al termine della passata stagione mentre nella prima parte di questa non ha mai visto il campo. Insomma, per lui è proprio il caso di dire ‘anno nuovo, vita nuova’.

E la cerca qui a Udine. Il momento, forse, è propizio visto che i suoi conterranei qui si stanno comportando bene: tutti hanno una resa comunque superiore a quella dei loro predecessori in bianconero. Finora, con l’ultimo arrivato sono sette, in totale, i giocatori olandesi che hanno vestito il bianconero.

HARALD WAPENAAR, portiere classe 1970, ha vestito per 2 volte la maglia bianconera nella stagione 1998/99

ELIJAH LOUHENAPESSY, centrocampista classe 1976, arrivato dall’Ajax, è rimasto in bianconero tra l’estate 1997 e la fine del 1998.

HENRY VAN DER VEGT, altro centrocampista classe 1972, ha totalizzato 29 presenze e 1 gol (su punizione in un Cagliari-Udinese 0-3 del 25 ottobre 1999) con la maglia friulana tra il 1998 e il 2002.

BRAM NUYTINCK, difensore centrale classe 1990, è arrivato dall’Anderlecht la scorsa estate. 27 presenze e 1 gol (ad inizio campionato nella sconfitta per 3-2 contro la Spal) nel campionato scorso, pedina fondamentale per la difesa in questo. 17 presenze (è stato fermato solo da un infortunio e da 1 turno di squalifica finora) ma soprattutto una crescita importante negli ultimi mesi tanto da essere diventato il riferimento del reparto arretrato.

WILLIAM TROOST EKONG, difensore centrale classe 1993, approdato questa estate in Friuli dove ha subito trovato una maglia da titolare. Il numero 5 bianconero, che ha origini nigeriane, ha saputo conquistarsi la fiducia di Velazquez prima e di Nicola: è sempre partito titolare e si è ‘perso’ solo 55 minuti contro il Napoli, quando Velazquez lo ha incredibilmente sostituito al 35’. Anche lui ha dimostrato una crescita importante e buona personalità.

HIDDE TER AVEST, classe 1997 acquistato in estate dal Twente quando era ancora in recupero dall’infortunio che lo ha messo ko a febbraio 2018 quando l’Udinese, a giugno, ha deciso di scommettere su di lui. Ha esordito in bianconero in Coppa Italia, 24 minuti contro il Benevento, e in campionato il 28 ottobre a Genova contro i rossoblu e da allora ha calcato il campo per 630 minuti. Rendimento positivo, ma ha davanti a sé Larsen.

MARVIN ZEEGELAAR dovrà sgomitare per dimostrare di poter dare di più di Marco D'Alessandro. Sembra pronto a farlo: davanti a sè ha sei mesi in cui si gioca anche il futuro.

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi