Home / Blog bianconeri / NESSUN DORMA

NESSUN DORMA

Inter-Udinese a mente fredda: cosa resta

NESSUN DORMA

Premessa: questa nuova rubrica nasce dall'intento di analizzare e mettere così a fuoco alcuni aspetti del gioco della squadra del Mr Davide Nicola, aspetti che spesso passano inosservati ma che hanno la loro importanza, ecco allora che il titolo della celebre romanza “Nessun dorma” di Giacomo Puccini, conterraneo del sottoscritto, caschi a pennello a mo’ di esortazione a non abbassare la guardia, di sprone a dare il meglio di noi, in quanto tifosi “in trasferta”, toscani veraci, anche se distanti chilometricamente, in realtà molto vicini, col cuore vestito di bianconero.

Il prolungarsi di questo periodo buio, arido di risultati e gioco che sta passando l'Udinese degli ultimi anni di certo non aiuta. La squadra vista con l'Inter è apparsa rinunciataria, specie nel primo tempo, cercando di contenere gli avversari e senza mai proporsi in avanti. La ripresa ha vissuto fasi alterne, e forse più per demerito dei nerazzurri l'Udinese è riuscita a creare almeno tre occasioni da gol grazie ad alcune giocate di Fofana’, lo stesso che poi per sua disattenzione ha procurato il rigore del vantaggio della squadra di Spalletti.

Nicola in queste quattro gare sembra essere riuscito a far quadrare la fase difensiva, tant’è che Atalanta a parte, l'Udinese ha subito gol solo su penalty. Le difficoltà semmai risultano costanti e palesi nel reparto d’attacco: qui i bianconeri risultano essere tra i meno prolifici del campionato, e dove tra continui cambi di modulo e posizione tra Lasagna, Pussetto e De Paul (comprendendo la gestione Velasquez), sorprendentemente quest’ultimo risulti al momento il cannoniere ufficiale della squadra.

Appare evidente che le prime e seconde punte a disposizione al momento latitino; questo è e rimane il punto cruciale: Teodorczyk a parte, il tecnico piemontese dovrà sviluppare concretamente la fase di gioco offensiva per cercare di invertire il trend e visto la sua bravura e l'intelligenza, rimaniamo fiduciosi già per la prossima gara col Frosinone dove non ci saranno attenuanti, sarà d'obbligo vincere.

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi