Home / Altri mondi / La GSA si ferma a Mantova

La GSA si ferma a Mantova

Friulani battuti 82-64

La GSA si ferma a Mantova

Una Gsa incerottata non riesce a sfatare il tabù trasferta. A Mantova, senza Powell (operato in settimana al ginocchio), e con Lorenzo Penna, Trevis Simpson e Riccardo Cortese al rientro dai loro acciacchi, i friulani sono costretti a cedere per 82-64.

Nel primo quarto, l'Apu riesce a chiudere avanti, sul 19-21, ma nella seconda frazione la Pompea degli ex Rain Veideman e Tommaso Raspino prende in largo, terminando il quarto con un parziale di 25-12. Dopo la pausa lunga la musica non cambia e Udine non riesce a invertire la rotta.

Il commento del presidente Alessandro Pedone dopo la sconfitta contro gli Stings Mantova: "Complimenti a Mantova, soprattutto ai nostri due ex Raspino e Veideman. Morse ci ha fatto davvero male, nel pitturato. L'assenza di Powell purtroppo si è fatta sentire più di quello che pensassimo. Questo di oggi era un test importante per capire come la squadra avrebbe girato in sua assenza: test assolutamente non superato. In più, tranne che nel primo tempo, abbiamo approcciato la gara male, molli, senza stimoli e giusta grinta, a eccezione di uno stoico e splendido Simpson. Per il resto, davvero nulla da salvare: ed è un vero peccato a questo punto del campionato, dopo la bellissima partita di cuore e qualità giocata con Imola. Il male oscuro della nostra squadra in trasferta continua ad affliggerci. Domani ho indetto una riunione urgente con Davide e il coach per prendere delle immediate decisioni. Non è più tempo di rimandare!".

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Altri mondi