Home / Udinese Academy / Udinese Academy, un progetto destinato a crescere

Udinese Academy, un progetto destinato a crescere

Le parole del dirigente Massimiliano Ferrigno

Udinese Academy, un progetto destinato a crescere

Si è chiusa, con le finali dell'Udinese Academy Champions Cup, la stagione sportiva di HS. La VirtusvVigontina e l'A.S.D. Nestor Calcio hanno avuto la possibilità di confrontarsi a Lignano Sabbiadoro, il 23 e il 24 maggio, con realtà appartenenti al calcio professionistico.

Una serie di incontri che, nei fatti, hanno dimostrato la bontà del progetto ideato della società di Massimiliano Ferrigno. "E' stata una due giorni molto bella - dice l'Amministratore di HS - innanzitutto dal punto di vista umano: ci siamo ritrovati con il nostro staff, con gli allenatori della società e tutti i ragazzi. E' stata l'occasione giusta per verificare l'attività tecnica e di scouting che abbiamo svolto durante l'anno".

La Virtus Vigontina e la Nestor si sono confrontate con Udinese, Venezia, Vicenza e Koper. Si è vista tanta differenza sul campo? "Direi proprio di no. La crescita dal punto di vista tecnico dei giovani atleti, da diversi mesi a questa parte, è stata esponenziale. La differenza si è vista più negli aspetti riguardanti la gestione della partita e il ritmo di gioco, ma assolutamente non sul piano della qualità tecnica. Il tutto a dimostrazione della bontà del progetto".

Il "format" Udinese Academy Champions Cup, costituisce uno dei programmi consolidati delle varie attività dell'Udinese Academy, ci saranno delle novità nell'immediato futuro? "E' prevista una novità assoluta: il torneo andrà ad abbracciare, oltre alla categoria Giovanissimi come quest'anno, anche quelle degli esordienti 2003/2004 e dei pulcini 2005/2006".

Ma adesso parliamo più in generale dell'attività HS. Ovviamente, squadra che vince non si cambia. "Decisamente no, tutti i protagonisti del mondo HS rimangono gli stessi". Quali sono gli obiettivi per la prossima stagione sportiva? "Stiamo lavorando per aumentare il numero delle società affiliate al progetto Udinese Academy. Ci siamo dati un obiettivo molto importante: arrivare a 150. Già nel corso di questa stagione abbiamo lavorato molto su regioni dove eravamo poco presenti come l'Abruzzo e abbiamo intensificato la presenza in zone per noi storiche come la Lombardia e l'Emilia Romagna. Già 20 nuove Società si sono affiliate al Progetto per la prossima Stagione Sportiva e stiamo ricevendo conferma della partecipazione per il 2015/2016 dalle società che facevano già parte della nostra famiglia. Stiamo crescendo, i numeri ci inorgogliscono e ci spingono a fare ancora meglio". Nessuno pensi però al classico "rompete le righe".

La HS non si ferma. "Per ora non voglio rivelare nulla - chiude così Massimiliano Ferrigno - ma stiamo lavorando a delle sorprese davvero belle per far vivere, ai ragazzi ed alle loro famiglie, un'estate all'insegna dell'attività sportiva e del divertimento".

Articoli correlati

Sul piccolo schermo

Interviste esclusive

Azzurri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi