Home / Rassegna stampa / Tuttosport: Acquah-Obi via per far posto a Barak

Tuttosport: Acquah-Obi via per far posto a Barak

La mezzala dell'Udinese è una pista calda

Tuttosport: Acquah-Obi via per far posto a Barak

Tuttosport insiste anche oggi con l'idea Barak per il Torino. Il club granata "ritiene sia Barak dell'Udinese il colpo adatto per alzare in qualità e forza il centrocampo granata". Le cessioni di Acquah e Obi possono essere utili nell'ottica di finanziamento dell'operazione. Ma c'è anche la carta Parigini, giocatore che può essere utile a Velazquez, buona per 'oliare' la trattativa.

18 Commenti
Silvestro

Se è intelligente si fa ancora un anno a Udine è poi se vuole una big è libero di andare.Comunque 15 sono pochi per un profilo come il suo.

Michael

andare al torino sarebbe un salto di qualità? Una squadra che seppur superiore non vincerà mai nulla. Fossi in lui farei un altro annetto di conferma per poi andare in qualche altra grande europea. Lo vedo bene al bayern come tipo di gioco.

Roccaverde

Michael sarei d'accordo con te se non ci fossero due piccoli particolari:1°il Torino è un club consolidato e che come obbiettivo ha quello stesso nostro di qualche anno fa e cioè entrare/raggiungere l'Europa,a differenza di noi dove ora l'obbiettivo è la salvezza mantenendo se possibile ma non determinante la categoria;2°l'Udinese è il club che in serie A ha il tetto(non monte) ingaggi più basso(forse il solo Chievo) è chiaro e lampante che per il giocatore c'è sia un interesse tecnico che economico,infatti è innegabile che se a Udine può aspirare a un ingaggio al massimo di 900/950mila euro in granata può ben sperare di sforare arrivare anche a 1,2/1,5mln all'anno.Perché se da un lato l'Udinese ha un monte ingaggi elevato è anche vero che va diviso almeno per 30/35giocatori quanti figuravano in rosa fino allo sfoltimento di gennaio,quindi puoi ben capire che alla fine gli ingaggi sono molto più bassi di altri club se pensi che il più pagato(Danilo) percepisce un ingaggio intorno ai 900/950mila euro un giocatore praticamente di pari valore,almeno fino all'anno scorso prima dell'ultima disgraziata stagione,come Silvestre alla Sampdoria,che non è Milan Inter Juventus o altre big, percepisce 1,2mln fino a 1,5 con i bonus all'anno puoi capire la differenza sia di progetto che modo di operare.

Michael

Sul fronte ingaggi non posso che darti ragione . Se i soldi sono il mero obiettivo allora va bene quasi qualsiasi squadra di A visto che qua non è allettante venire parlando di ingaggi . Dipende se lui vuole subito puntare solo al guadagno o fare un percorso tecnico che gli permetta tra un anno di approdare in una squadra più quotata del toro . Certo che se resta un ritocco sarebbe minimo

Milou

fuori Barak dentro Parigini = affarone, sempre tanta roba near venice

Razzo

Milou....... i tuoi commenti sono prevedibili, come una coda fra Pero e Cormano, direzione Brescia.

Roccaverde

A razzo sei di quelle parti allora come dice il tuo amico vai a tifare Brescia e lascia perdere l'Udinese che di quelli va tutto bene cene sono pochi ma troppi

barpawer

Roccaverde meglio un tifoso dell'Udinese a Brescia che uno pseudotifoso a Udine, fosse per me ti manderei ad abitare in Cambogia!!! emoticonemoticonemoticon

Razzo

Roccaverde tranquillo che io so per chi tifare. Non ho mai detto che va tutto bene ma nemmeno non mi lagno 800 volte al giorno con gli stessi discorsi, che va tutto male. Sai a volte ci vuole un po' di sano equilibrio..

Roccaverde

Non dobbiamo purtroppo farci il sangue amaro è già stato spiegato in tutte le salse e dai maggiori dirigenti che l'Udinese è "un'azienda commerciale" con modo di operare "industriale"; quindi è normale e chiaro che la merce sia tutta in esposizione,vedi le continue interviste anche su Lasagna, perciò se per Barak dovessero mettere sul piatto 20/25mln magari aggiungendo al cash Parigini il giocatore ceco prenderà la strada del Torino.

FedeB/N

Un ulteriore impoverimento di una rosa già non eccelsa, conseguenza della cessione dei migliori elementi, porterà inevitabilmente alla retrocessione. In tutte le salse è stato anche spiegato che le perdite di un malaugurato declassamento sarebbero di gran lunga superiori alle entrate. Come piano industriale niente male.

Roccaverde

Dobbiamo comunque guardare la situazione da un punto globale e cioè osservarlo in un progetto complessivo,è assodato e confermato dai fatti che la Premier ligue porta introiti e guadagni economici smisurati se pensiamo che l'ultima e retrocessa in championchip quest'anno ha incassato poco meno della Juventus campione d'Italia e arrivata ai quarti di Champions,quindi il Watford da la possibilità di introitare tra diritti e sponsor vari centinaia di mln se a questo aggiungiamo la possibilità eventuale di cedere sia in Inghilterra che in Europa a cifre 3/4volte superiori a quelle in Italia e anche 4/5volte di quelle che può o potrebbe fare l'Udinese;quindi alla luce di questi fatti un'Udinese in serie A o B potrebbe essere relativa, infatti come più volte intervistato ha dichiarato il giornalista e commentatore il signor Cerruti ci potrebbe realmente essere l'intenzione di trasformare l'Udinese come club e squadra satellite dove parcheggiare eventualmente giocatori che non potrebbero ottenere subito il nulla osta per giocare in Premier e giocatori da far crescere e maturare prima dello step successivo che sarebbe il club londinese che poi riconoscerebbe all'Udinese premi valorizzazione ed eventuali premi o percentuali sulle cessioni che garantirebbero a mantenere la sopravvivenza del club friulano.Capisci quindi che il piano "industriale" sarebbe sintetizzato alla perfezione e garantirebbe introiti economici certi e vantaggioso per la proprietà è che completerebbe iter di trasformazione e consolidamento della HOLDING.

FedeB/N

Perdona Roccaverde, lungi da me entrare in polemica, quando la discussione è civile è anche costruttiva. Nel tuo primo intervento tu dici che se dovessero arrivare offerte importanti la società lascerebbe andare senza troppi problemi i giocatori migliori, quindi Lasagna, Barak, Meret, ok? Bene, se questi non venissero sostituiti adeguatamente non bisogna essere dei veggenti per capire che il destino è senz'altro la B. Dando per scontato che della nostra passione non interessa nulla, non ti seguo quando affermi che tra A e B non c'è differenza. Lo scenario da te descritto, Udinese club satellite, è plausibile, ma credo sia nell'interesse della società mantenere i nostri in serie A, anche con salvezza raggiunta all'ultimo secondo. La B non garantirebbe la stessa visibilità del parco giocatori oltre che diminuirne il valore. Ultima considerazione, vorrei vedere quale giocatore accetterebbe di essere parcheggiato in serie B, italiano o straniero.

Razzo

FUFFA

Allanon

Ogni tanto mi dimentico che il nostro allenatore è un certo Velazquez....emoticon

Uafa81

Lol

Portolago

ovvio... è fortissimo

udinista

Girate al largo. ....

Sul piccolo schermo

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Altri mondi

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio