Home / Rassegna stampa / Messaggero Veneto: momento chiave

Messaggero Veneto: momento chiave

Il Ds Gerolin a 360 gradi su presente e futuro

Messaggero Veneto: momento chiave

Il presente è anche e soprattutto Italia, o meglio il crollo del calcio italiano con la mancata qualificazione azzurra ai prossimi Mondiali. Il Ds bianconero Manuel Gerolin parte da qui, da quest'ultimo avventimento, per affrontare argomenti di attualità che riguardano poi principalmente l'Udinese. Nell'intervista al Messaggero Veneto spiega: "Dispiaciuto, sorpreso no. In definitiva per vent'anni abbiamo coperto le nostre magagne. Nel 2006, poi, quando abbiamo vinto la Coppa del mondo a Berlino, noi ci siamo messi a fare festa, gli altri a lavorare, come ha fatto la Germania che abbiamo battuto. Invece quelli che dovevano recuperare terreno, a livello di strutture e di regole, eravamo noi. Credo che il gap principale sia rappresentato dagli impianti che noi non abbiamo saputo rendere davvero moderni per Italia 90. Sono state messe delle pezze, fatti investimenti sbagliati. Così alla fine abbiamo perso il grande pubblico. Noi avevamo il più bel campionato del mondo. Il più bello nei peggiori stadi d'Europa. Ora paghiamo anche questa arretratezza. E ora si può capire perché i Pozzo, che hanno voluto rifare lo stadio da soli, sono all'avanguardia".

Udinese: che squadra troveremo dopo la sosta?"L'ho detto, sono fiducioso: non lo dico per contratto. Credo che le vittorie con Sassuolo e Atalanta abbiano saputo indicarci la via da seguire per arrivare nella parte sinistra della classifica. In questo senso, la gara con il Cagliari sarà fondamentale, perché sarà la prima di una serie di duelli che vogliamo vincere per girare alla fine dell'andata in una posizione più tranquilla e consona al valore della nostra rosa: avevamo dodici convocati dalle nazionali in questa sosta, tre dei nostri andranno al prossimo Mondiale, non siamo insomma una squadra di poco talento, come qualcuno racconta".

Gerolin, siete stati però in difficoltà..."Vero e lì dobbiamo fare i complimenti a Delneri che ha saputo rispondere. L'avete punzecchiato e lui ha risposto sul campo con delle scelte che hanno portato punti preziosi".

Dice che ci sarà spazio per tutti. Anche per Balic? "Questo lo dovete chiedere a un altro. Io so solo che lo sta seguendo con attenzione particolare e che con la Lazio lo aveva inserito nella lista dei titolari".

1 Commenti
Colorêt

Finalmente, anche se a fatica, si ritorna a parlare dell'Udin

Sul piccolo schermo

Blog bianconeri

Coppa Italia

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi