Home / Rassegna stampa / Messaggero Veneto: Scuffet prova a rinascere sotto il segno del Toro

Messaggero Veneto: Scuffet prova a rinascere sotto il segno del Toro

La squadra che lo affossò

Messaggero Veneto: Scuffet prova a rinascere sotto il segno del Toro

Apertura del Messaggero Veneto dedicata alla questione 'portieri' all'Udinese. Il destino, stavolta, ha dato una mano ("Quella sinistra di Musso", scrive il quotidiano) a Scuffet che, dopo aver passato l'estate con la valigia in mano, si è ritrovato titolare in campionato. Il portiere friulano ha sfruttato bene la sua chance ma ora, dopo la sosta e la parentesi azzurra, riparte il tormentone sul portiere a Udine.

Scuffet parte in vantaggio, ma Velazquez dovrà fare delle scelte. Un anno fa, proprio la sconfitta casalinga con il Torino costò il posto a Simone da Remanzacco "protagonista negativo nel primo tempo ai piedi della Nord, quando - dopo appena 9 minuti - si fece sfuggire come una saponetta un tiro dalla distanza, capace di favorire la rete di Belotti, mentre alla mezz'ora fu colpevole in concorso con un inadeguato Hallfredsson nell'azione del raddoppio del Torino, proprio su autorete. L'Udinese tentò la rimonta, Simone cercò di riscattarsi nella ripresa, ma finì con una sconfitta e dal quel momento addio maglia da titolare a vantaggio dello stagionato Bizzarri.Ecco perché dire che domenica Scuffet vorrebbe rinascere sotto il segno del Toro non è un'esagerazione. È il destino, quello stesso destino che lo rilanciò nella primavera 2017, da vice Karnezis: al vecchio Olimpico giocò lui e piuttosto bene tanto che l'idea di vederlo titolare per l'anno successivo con Delneri in panchina nacque proprio dopo quel 2-2. Ah, il destino.."

0 Commenti

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Interviste esclusive