Home / Rassegna stampa / Gazzetta dello sport: con Lopez arriva la terza vittoria su cinque partite

Gazzetta dello sport: con Lopez arriva la terza vittoria su cinque partite

E alla fine i fischi per l'Udinese

Gazzetta dello sport: con Lopez arriva la terza vittoria su cinque partite

L’Udinese sbaglia, il Cagliari no. Se vogliamo, la partita del Friuli è tutta qui: la squadra di Lopez merita di vincerla perché più organizzata, più solida, anche più tranquilla. Quella di Delneri costruisce e sciupa in modo incredibile. E il pubblico di casa non gradisce, fischiando a più riprese.

RUGGINE — L’Udinese non gioca da tre settimane, per colpa della sosta e del rinvio della partita con la Lazio. E la ruggine si vede, perché già nel primo tempo sembra spaesata. Gli errori più vistosi: al 9’ Maxi Lopez manda fuori di testa da ottima posizione una punizione di Barak deviata da Rafael, al 21’ replica Jankto, ancora di testa, liberato sul secondo palo da un cross di Barak. Aggiungiamoci la paratona di Rafael su Jankto, una decina di minuti più tardi. Il Cagliari comunque non si fa spaventare dai pericoli. Con Joao Pedro accanto a Pavoletti (e quindi non Farias e nemmeno Sau), l’azione risulta un po’ troppo lenta, ma le occasioni arrivano puntuali e certificano un sostanziale equilibrio: al 25’ palla di Barella (il più ispirato), sponda di Ionita, Pavoletti si fa parare il tiro. Faragò impegna Bizzarri in una parata non semplice (38’), poi è il centravanti in cerca di se stesso (come Maxi, del resto) a provarci con una girata: fuori. Il primo tempo dell’Udinese finisce tra i fischi dei tifosi, che prima del via con un paio di striscioni avevano ricordato la scomparsa di Stefano Gaspardis, presidente dell’associazione Curva Nord. Dolore e delusione insieme.

CHE FINALE — Delusione che raddoppia all’inizio del secondo tempo, quando il Cagliari passa: Samir perde palla a centrocampo, cross del solito Barella da destra, Danilo e Widmer dormono, Joao Pedro no e batte di testa Bizzarri. L’Udinese prova a reagire, ma lo fa con l’imprecisione tipica di questa partita: Rafael copre bene il suo palo su tiro di Perica e si ripete subito dopo su Maxi Lopez. Delneri tocca il tridente, ma non serve: la sua Udinese è troppo precisa. E nell’interminabile recupero Bizzarri si fa buttare fuori dopo aver fermato Faragò lanciato a rete. Rocchi all’inizio lascia fare, poi ci ripensa e chiede l’intervento della Var. Giusto il rosso per il portiere, al suo posto va Samir. Pochi secondi e la partita finisce. Tra i fischi. 

1 Commenti
bisiacris

Almeno un Lopez che funziona...

Sul piccolo schermo

Blog bianconeri

Coppa Italia

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi