Tim Cup: Udinese battuta dall'Inter 4-1 ai supplementari

Il maggior tasso tecnico dei nerazzurri ha fatto la differenza

Tim Cup: Udinese battuta dall'Inter 4-1 ai supplementari

30/11/2016

L'Udinese scende in campo negli ottavi di Coppa Italia Primavera per affrontare l'Inter a Sesto S.Giovanni. Mister Mattiussi sceglie una formazione che rivede Balic a centrocampo  e le novità Varesanovic e Garmendia dal primo minuto. Davanti a Borsellini si schiera la difesa formata da Serafin, Vasko e Parpinel centrali, Ermacora a sinistra, in mediana Balic davanti alla difesa, Brunetti a destra, Variola al centro, Garmendia e Halilovic a sinistra, Varesanovic come punta centrale. 

Primi minuti di gara che vedono l'Udinese presentarsi dalle parti di Dekic senza timori reverenziali. L'Inter pressa alto e aggressivo sui portatori di palla bianconeri. Balic viene costantemente cercato dai compagni in fase di costruzione perchè il croato si propone sui due fronti orizzontali del terreno di gioco. Nerazzurri che cercano di aumentare il ritmo del gioco chiamando in causa gli esterni Cagnano e Emmers ma le maglie dei difensori friulani si chiudono a riempire le corsie. Primi ventuno minuti di gara giocati bene dai ragazzi di Mattiussi che non danno spazio agli avversari e provano a pungere in avanti con Garmendia e gli inserimenti di Variola dietro Varesanovic che finora è ben controllato dalla retroguardia nerazzurra. Prima mezz'ora di gara molto buona da parte di Balic che non ha sbagliato un appoggio e un'apertura, dimostrandosi a proprio agio nella posizione davanti alla retroguardia come regista arretrato. Qualcosa la concede, come sempre, in fase di contrasto. Nerazzurri manovratori e forse un pochino leziosi negli ultimi metri. Al 31' l'Udinese guadagna un calcio piazzato battuto da Balic in area con Varesanovic che cerca il colpo di testa ma la difesa di casa libera senza problemi. Bianconeri che rimangono in avanti e si rendono pericolosi con Parpinel che, su assist rasoterra dalla fascia di Garmendia, non impatta bene palla, vanificando l'azione. Garmendia al 33' entra in area dalla destra, disorienta in dribbling il proprio avversario diretto e scarica un destro che Dekic ribatte. Udinese sempre in avanti e altra punizione al 34' battuta da Balic all'altezza della bandierina. Il croato batte teso e sul secondo palo si catapulta Vasko che impatta male di testa. Garmendia, da qualche minuto, è passato nella parte destra dell'arco d'attacco bianconero e Halilovic è rimasto a sinistra dietro Varesanovic. L'Inter continua a non trovare soluzioni offensive a tutto favore della retroguardia udinese che finora ha chiuso bene sia al centro che sugli esterni. Al 40' i nerazzurri battono un corner che viene liberato dai friulani innescando il contropiede condotto da Balic che viene ripreso sulla velocità dagli avversari e fermato. 

Primo tempo che si chiude a reti inviolate, interpretato molto bene dai ragazzi di Mattiussi che stanno tenendo il campo con una buona personalità senza timori reverenziali nei confronti degli avversari, mai pericolosi dalle parti di Borsellini. In mediana, come detto, Balic sta facendo un buon lavoro coordinando bene la manovra e in avanti Garmendia è stato l'uomo più pericoloso tra i bianconeri. 

Squadre di nuovo in campo per la ripresa. Nell'Inter entra Bakayoko per Butic. 

Garmendia, in questo avvio di ripresa, è ritornato sulla fascia sinistra. Nerazzurri che sembrano subito molto aggressivi. Al 5' occasionissima per l'Inter con Bakayoko che va via in velocità ai difensori bianconeri, entra in area e scarica un destro che Borsellini intercetta di piede con la sfera che danza sulla linea di porta poi liberata da Vasko. Prima sostituzione per Mattiussi al 6' della ripresa con Djoulou che entra per Variola. Inter che al 7' guadagna un penalty per fallo di Vasko su Bakayoko e giallo per il centrale difensivo bianconero. Va sul dischetto Vanheudsen trasformando nell'angolo basso con Borsellini che tocca la palla. Altro cambio per Mattiussi al 12' con l'ingresso di Armenakas per Brunetti. L'Inter, dopo il vantaggio, cerca di spingere per pervenire al raddoppio mentre i friulani, con l'ingresso di Djoulou e Armenakas, provano a pungere in velocità. Ultimo cambio nell'Udinese con Zanetti che al 15' prende il posto di Ermacora. Bianconeri che battono un calcio piazzato dalla destra con Balic che prova la conclusione direttamente in porta ma la palla non scende finendo fuori. Udinese che al 16' trova il pareggio con Djoulou che s'infila nella difesa nerazzurra e batte Dekic da due passi. 

Partita che diventa molto interessante con le due squadre che si affrontano a viso aperto mantenendo ritmi di gioco alti. Sicuramente le sostituzioni hanno dato a Mattiussi ciò che voleva in termini di peso offensivo e di imprevedibilità. Armenakas si è posizionato sulla fascia destra mentre Djoulou è il terminale offensivo con Varesanovic. Nell'Inter al 21' entra Pinamonti al posto di Emmers. Nerazzurri che guadagnano un calcio piazzato dalla destra quasi all'altezza della linea di fondo. Palla messa in mezzo ma Gavillon impatta male di testa e la palla finisce fuori. Al 29' Varesanovic guadagna una punizione dalla destra quasi sul fondo del terreno di gioco. Batte Armenakas ma i nerazzurri allontanano innescando il contropiede di Bakayoko che serve Pinamonti il quale dal vertice destro dell'area di rigore friulana non inquadra la porta svirgolando di destro. L'Inter cerca di sfruttare la velocità e il tasso tecnico di Bakayoko in coppia con Pinamonti ma la retroguardia bianconera tiene bene il confronto. Al 33' Armenakas parte sulla corsia di sinistra e mette al centro un rasoterra che un difensore nerazzurro devia in angolo. Corner battuto da Balic ma l'Inter libera e apre il contropiede che si conclude ancora una volta con un tiro strozzato da Pinamonti che finisce sul fondo. Al 35' Inter pericolosa con l'inserimento al centro di Zonta visto da Bakayoko che lo serve, il nerazzurro tira e Borsellini si allunga a chiudere. Inter che manda in campo Rivas al 36' per Danso. Udinese che si riporta in avanti e trova un corner al 37' battuto sul secondo palo dove Dekic smanaccia allontanando. Friulani che rimangono in avanti con il tiro di Garmendia bloccato dal portiere serbo. Padroni di casa che spingono. Al 38' corner dalla destra liberato dai bianconeri ma nerazzurri ancora in avanti con Rivas che entra in area dalla sinistra scaricando un destro che Borsellini ribatte. Inter che cerca di sfruttare gli ultimi minuti dei tempi regolamentari per portare a casa il risultato ma rischia di esporsi al contropiede degli ospiti orchestrato da Djoulou e Armenakas. Nell'Udinese continua la buona prova di Balic a sostegno della manovra offensiva. Il croato, in questa ripresa, si è fatto vedere con insistenza sulla trequarti d'attacco. Al 42' altro corner per l'Inter battuto dalla destra con la palla che danza davanti a Borsellini e alla fine è calciata lontano da Vasko. Al 44' Udinese pericolosa con un cross dalla destra di Balic che non trova per pochissimo la deviazione vincente di Garmendia in piena area avversaria. Squadre stanche ma che si affrontano ancora con lucidità. Al 46' Bollini entra in area dalla destra ma Borsellini è bravissimo a chiudere in uscita. Finiscono i tempi regolamentari e si va ai supplementari. 

TEMPI SUPPLEMENTARI

Si riparte.  

Garmendia al 1' prova il tiro dal limite ma la sfera finisce sul fondo. Al 3' Zonta mette palla per Pinamonti che dal limite cerca di girarsi per andare al tiro ma la palla si alza e finisce fuori. Udinese che, nonostante la stanchezza, si mantiene aggressiva in pressing. Al 6' l'Inter trova il vantaggio con Pinamonti che, servito in area, vince il contrasto con Vasko e infila Borsellini. Nerazzurri che continuano a rimanere in avanto collezzionando un altro angolo liberato da Parpinel. Al 11' Balic prova una conclusione che finisce alta. I bianconeri comunque ci provano. Al 15' Bakayoko entra in area dalla destra provando il destro bloccato da Borsellini. I nerazzurri sfruttano la velocità di Bollini che, nonostante il primo supplementare, riesce ancora da impegnare gli avversari sullo spunto. Fine del primo supplementare. 

Inizia il secondo supplementare.

L'Udinese in avanti con una punizione battuta in velocita da Balic per Armenakas che mette al centro ma i nerazzurri liberano vanificando l'occasione. Al 3' l'Inter trova il terzo gol con Bakayoko trovato da un assist di Pinamonti che fa fuori la difesa bianconera e mette di fronte a Borsellini il compagno che supera l'estremo difensore avversario con un piatto destro nell'angolino. 

I nerazzurri sfruttano la velocità e la tecnica di Pinamonti e Bakayoko contro una difesa stanca e provata. Bianconeri colpiti dal terzo gol avversario ma che comunque cercano di creare qualcosa in avanti. Al 10' Bollini entra in area, batte di destro, e trova la risposta di piedi di Borsellini che mette in angolo liberato, poi, dai difensori ospiti. Al 12' quarto gol dell'Inter con doppietta di Bakayoko che infila l'angolino basso sempre su assist di Pinamonti.

Udinese che lascia la Coppa Italia Primavera forse punita un pò troppo nel punteggio finale. La squadra di Mattiussi ha comunque tenuto bene il campo ma, alla distanza, è venuto fuori il maggior tasso tecnico degli avversari che hanno potuto schierare Bakayoko, giocatore di un'altra categoria. Nei bianconeri è stata buona la prova di Andrjia Balic, alla seconda gara con la Primavera dopo quella contro il Chievo. Il croato si è mosso bene sul terreno di gioco proponendosi con continuità ai compagni ed essendo sempre il primo costruttore della manovra bianconera. Piano piano la sua posizione si è alzata fino alla trequarti avversaria. Migliore sembra anche la forma fisica con una maggiore velocità nel coprire il campo in orizzontale. 

INTER (4-3-3): Dekic, Mattioli, Vanheudsen, Gravillon, Zonta, Emmers(21'st-Pinamonti), Carraro, Danso(36'st-Rivas), Cagnano, Bollini, Butic(46'st-Bakayoko).

A disp: Mangano, Nolan, Valietti, Lombardoni, Awua, Rivas, Putzolu, Piscopo, Gaydu, Bakayoko, Pinamonti, Souare. All.: Facchetti.

UDINESE (4-1-4-1): Borsellini, Serafin, Ermacora(15'st.-Zanetti), Balic, Vasko, Parpinel, Brunetti(12'st.-Armenakas), Variola(6'st-Djoulou), Varsenanovic, Garmendia, Halilovic.

A disp: Vidizzoni, Geromin, Zanetti, Samotti, Magnino, Armenakas, Bovolon, Paoluzzi, Djoulou, Melissano. All.: Mattiussi

MARCATORI: 7'st.-Vanheudsen rig.(I); 16'st.-Djoulou(U); 6' 1°TS.-Pinamonti(I); 3',12' 2°TS-Bakayoko(I);

AMMONITI: 35'Serafin(U); 7'st. Vasko(U);

ESPULSI:-

Arbitro: Lorenzo Maggioni

Assistenti: Cataldo, Ceccon