Home / Primavera e giovanili / Primavera: l'Atalanta passeggia a Manzano contro l'Udinese, finisce 1-4

Primavera: l'Atalanta passeggia a Manzano contro l'Udinese, finisce 1-4

Brutta sconfitta per i bianconeri, ora i Playout sono solo ad un punto di distanza

Primavera: l'Atalanta passeggia a Manzano contro l'Udinese, finisce 1-4

Brutta sconfitta casalinga per l'Udinese, che a Manzano cede per 1-4 contro l'Atalanta.

Nel primo tempo, dopo mezz'ora, i bergamaschi segnano 3 gol: al 4' il vantaggio nerazzurro con Colley, ben servito da Kulusevski, deposita in rete il gol dell' 1-0; il raddoppio arriva al 21' con una brutta autorete di Ermacora, ma ancora troppo spazio concesso ai giocatori dell'Atalanta che, 2 minuti dopo, trovano la terza rete con Peli dopo una serie di rimpalli in area, con la difesa bianconera completamente ferma.

Sullo 0-3 inizia a vedersi l'Udinese nella metà campo avversaria, complice anche il comprensibile calo di ritmo dell'Atalanta, tanto che Brunetti arriva vicino al gol in un paio di circostanze, ma prima la poca precisione e poi il portiere avversario Carnesecchi non gli permettono di trovare la via del gol.

Nella ripresa l'Atalanta si limita a controllare il gioco, mentre l'Udinese prova a cercare il gol, prima con Varesanovic al 11' con un bel tiro al volo parato da Carnesecchi e poi con Kubala che, ben servito dentro l'area, va alla conclusione deviata da un difensore avversario ma su cui Carnesecchi compie un vero e proprio miracolo al 22'. L'Atalanta si vede poche volte dalle parti di Gasparini, ma quando ci arriva sono dolori: al 23' Latte Lath tutto solo spara sull'estremo difensore bianconero, sulla respinta il pallone arriva ad un avversario che serve Colley che, facile facile, infila il quarto gol della gara, siglando la sua personale doppietta. Al gol del poker atalantino scattano le proteste di giocatori e pubblico dell'Udinese, visto che Varesanovic era rimasto a terra. Al 35' sempre l'ottimo Latte Lath serve un compagno in area, ma il pallonetto si stampa sulla traversa. L'Udinese trova il punto della bandiera al 40' grazie a Ndreu che, dopo una bella combinazione con Brunetti, entra in area e scarica un bel diagonale, imparabile questa volta per Carnesecchi.

Con questa sconfitta l'Udinese resta ferma al 12esimo posto in classifica (ultimo posto utile prima della zona playout) a quota 28 punti, viene staccata dal Napoli che ha pareggiato e si deve guardare le spalle dalla Sampdoria che, a sua volta, ha pareggiato nel derby con il Genoa ed è ora a solo 1 punto di distanza dai bianconeri.

Prossima sfida sempre in casa contro il Bologna settimana prossima. Sarà una gara da non sbagliare per i ragazzi di Giacomin per non rischiare di restare impantanata nei playout per non retrocedere.

5 Commenti
selmosson

mandi, non era questa la partita da vincere , le partite da vincere erano quelle con genoa,samp e ecc. l'atalanta è su un altro pianeta e comunque hanno diversi stranieri anche loro , la partenza di malle e jadi insieme la ha indebolita troppo.
va curata prima la fase difensiva come nella prima squadra , se non li prendi i gol prima o dopo uno lo fai .
le 5 vittorie oddo le ha fatte curando la difesa , quando ha voluto fare gioco ne ha perse 10 , un bel record da ricordare

Roccaverde

1°Squadra:rischio serie B.
2°Squadra(Primavera):rischio serie B.
TUTTO NELLA NORMA-ALZIAMO L'ASTICELLA-DAREMO L'ANIMA-SIAMO A POSTO COSÌ(contenti voi io un po' mi vergognerei).

tiliotesser

...e qualche pseudoallenatore vorrebbe suggerire ad Oddo di pescare qualche giocatore da questa Primavera...emoticon

Barpirla

Penosi come tutta l'udinese calcio..... il primo segnale di rinnovamento dovrebbe partire proprio dal vivaio con ragazzi italiani

Sul piccolo schermo

Interviste esclusive

Conferenze stampa

Vita da Club

Coppa Italia

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio