Home / Primavera e giovanili / Playout Primavera, atto 1: finisce 1-1 tra Hellas e Udinese

Playout Primavera, atto 1: finisce 1-1 tra Hellas e Udinese

Pareggio 1-1 nell'andata dei playout

Playout Primavera, atto 1: finisce 1-1 tra Hellas e Udinese

La gara d'andata dei playout del campionato Primavera 1 tra Hellas Verona e Udinese finisce 1-1.

Poche emozioni tra le due squadre nel primo tempo, frenate anche dal tanto caldo di Verona. All'Antistadio "G. Tavelli" adiacente allo stadio Bentegodi di Verona, un primo tempo piatto e avaro di emozioni.

Si vedono in avanti i padroni di casa per la prima volta dopo oltre 20 minuti con Amayah, il cui tiro da posizione defilata è facile preda di Borsellini.

Udinese che prova a rispondere 5 minuti dopo con Samotti, il cui tiro da lontano finisce altissimo sopra la traversa di Borghetto.

Al 30' è ancora l'Hellas ad andare vicina al gol con la punizione insidiosa di Danzi sulla quale Borsellini deve mettere una toppa in calcio d'angolo. 5 minuti dopo, sempre su azione di calcio piazzato, l'occasione più grande per i padroni di casa è sui piedi di Stefanec prima e di Buxton poi, ma le conclusioni da dentro l'area dei due gialloblu (oggi in maglia bianca) sono murate dai difensori dell'Udinese.

Finisce il primo tempo a reti bianche.

Nella ripresa parte meglio l'Udinese che trova subito la via della rete grazie a Paoluzzi che risolve in mischia un'azione confusa nata da una bella azione di Varesanovic, che mette in mezzo per Garmendia e, dopo una serie di batti e ribatti, è più lesto di tutti il numero 11 bianconero a depositare in porta.

i ragazzi di Giacomin non riescono però a mantenere il vantaggio e, al 15', arriva il pari dell'Hellas con Tupta che dribbla tutta la (molle) difesa dell'Udinese, penetra in area e fulmina Borsellini con un preciso diagonale. Bella azione dello slovacco, ma davvero troppo morbida la retroguardia bianconera. Retroguardia che soffre e che rischia anche al 17' quando Danzi penetra dal lato corto di destra dell'area di rigore e mette in mezzo un pallone su cui nessuno dei suoi compagni riesce ad intervenire. 

Non serve a nulla la girandola di sostituzioni che porta in campo Bocic per Garmendia, Siverio per Djoulou e Gkertos per Battistella nelle file dei bianconeri. Ad essere pericoloso è ancora l'Hellas al 34' quando sempre Tupta ci prova da fuori area, facile per Borsellini.

Finisce 1-1 la gara di andata. Udinese in vantaggio in virtù del gol segnato fuori casa, ma che dovrà stare molto attenta nel ritorno a non subire le amnesie difensive che troppo spesso in stagione (inclusa la gara di oggi) sono costate dei gol evitabili.

 

HELLAS VERONA (4-3-3): Borghetto; Cherubin (dal 42' st Righetti), Baniya, Kumbulla, Galazzini; Felippe (dal 26' st Saveljevs), Danzi, Stefanec; Amayah (dal 35' st Aloisi), Tupta, Buxton.
A disposizione: Bianchi, Nigretti, Peretti, Toccafondi, Dentale, Lisi, Calabrese, Fiumicetti, Sane.
All.: Porta.

UDINESE (4-4-2): Borsellini; Donadello, Vasko, Filipiak, Ermacora; Battistella (dal 36' st Gkertosos), Samotti, Varesanovic, Paoluzzi; Garmendia (dal 22' st Bocic), Djoulou (dal 26' st Siverio Perez).
A disposizione: Pizzignacco, Vedova, Mazzoletti, Trevisan, Kubala, Ndreu, Pecos Melo, Caiazza.
All.: Giacomin.

 

 

0 Commenti

Sul piccolo schermo

Mondiali

Conferenze stampa

Vita da Club

Altri mondi

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio