Home / Primavera e giovanili / Giacomin: a Udine mi attende una sfida stimolante

Giacomin: a Udine mi attende una sfida stimolante

Giacomin: a Udine mi attende una sfida stimolante

Il neo tecnico della Primavera ha salutato il Cittadella

L'Udinese non ha ancora ufficializzato il divorzio da Luca Mattiussi e quindi nemmeno annunciato l'arrivo del suo sostituto Giulio Giacomin, ma i due allenatori protagonisti della staffetta sulla panchina della Primavera bianconera hanno già svelato il cambio. Ieri a Telefriuli mister Luca Mattiussi ha ricordato i suoi 11 anni in bianconero, oggi mister Giacomin, salutando Cittadella, ha spiegato la scelta di Udine.

Lo ha fatto dalle colonne de 'Il Mattino' di Padova: "Mi si è presentata l’opportunità di compiere un bel passo avanti in carriera e l’ho colta. Mi attende una sfida stimolante, dopo la riforma dei tornei giovanili e l’istituzione di un campionato Primavera 1, che coinvolge le prime 16 squadre del ranking di Serie A, tra cui l’Udinese, e di un campionato Primavera 2, per le altre squadre di A e per quelle in Serie B. Ci saranno promozioni e retrocessioni e, a mio avviso, questo modificherà le priorità negli obiettivi da raggiungere: conteranno di più i risultati immediati e sarà più difficile usare la Primavera come una rampa di lancio per i giovani, da far arrivare in prima squadra".

Mister Giacomin è stato consigliato all'Udinese da Delneri in persona. Il tecnico di Aquileia ha avuto con sè l'allora centrocampista tra il 1986 e il 1989 alla Pro Gorizia. Nella sua carriera di allenatore, Giacomin ha alle spalle sette anni come vice di Foscarini e tre alla guida della Primavera e della Berretti del Cittadella, con cui ha conquistato lo scudetto di categoria nel 2016.

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio