Un altro club lascia l'AUC: se ne va il sodalizio di Campolongo al Torre

Il comunicato del club

Un altro club lascia l'AUC: se ne va il sodalizio di Campolongo al Torre

04/01/2017

Con una lettera inviata negli untimi giorni dell'anno appena terminato, il direttivo dell'Udinese Club "Campolongo al Torre" ha comunicato all'Associazione Udinese Club di non voler aderire al sodalizio per la prossima stagione e di voler continuare la propria attività in autonomia.

Dopo le recenti uscite dell'U.C. Friuli, Terzo d'Aquileia, Orsaria e Corgnolo, ancora un altro importante club decide di allontanarsi dal sodalizio dei club bianconeri; lo fa motivando la propria scelta e senza nascondere le divergenze di opinione con il direttivo attualmente in carica, ma soprattutto sottolineando quelli che vengono ritenuti gli scopi principali che dovrebbero caratterizzare l'attività dell'Associazione e che, secondo il direttivo di Campolongo, non sono stati perseguiti.

Nella lettera datata 21 dicembre, firmata dal direttivo, si scrive tra le altre: "Bisogna tener conto del dato incontestabile di tutti i club usciti in questi anni e che continuano tranquillamente la loro attività come prima. Avete fatto finta di niente alle comunicazioni ufficiali di alcuni e dimenticato tutti quelli che sui giornali non hanno comunicato ma che dall'AUC sono usciti. E' per questo che si deve tener conto che per unire il tifo bisogna ripensare il suocoinvolgimento totale e da parte dei presidenti essere propositivi e non passivi nelle assemblee. Non si risolvono i problemi nascondendoli o discutedoli nel parcheggio o in un bar ma in assemblea, come abbiamo cercato di fare in parte noi".