Home / Notizie varie / Social Behrami: il centrocampista svizzero ha risposto ai suoi fan su Twitter

Social Behrami: il centrocampista svizzero ha risposto ai suoi fan su Twitter

Valon Behrami ha risposto ieri sera ad una serie di domande ed opinioni sul social network

Social Behrami: il centrocampista svizzero ha risposto ai suoi fan su Twitter

Nell’era dei social network ormai ognuno ha la possibilità di interagire con i propri idoli attraverso i metodi più disparati. 

È quanto accaduto anche nella giornata di ieri al centrocampista dell’Udinese Valon Behrami, che ha utilizzato il suo canale Twitter per rispondere ai suoi fan sulle domande più varie.

Il là a questa sorta di ‘intervista’ social lo ha dato lo stesso Behrami che, alla luce del nuovo infortunio muscolare che lo ha colpito, si è sfogato sul suo profilo con un post in inglese che non ha bisogno né di traduzione né di interpretazione: “Same shit new year”.

Da qui è partita una vera e propria maratona di commenti che ha tenuto impegnato il centrocampista svizzero a rispondere a tutte le domande che gli sono state poste dai suoi followers: dal compagno di nazionale (ed ex Udinese) Gelson Fernandes, che in italiano gli ha scritto: “Che passa capitano?” e a cui Behrami ha risposto con un’emoticon dalla faccia triste con un laconico: “Di nuovo amico”, ad un tifoso che gli chiede se continuare a tenerlo al Fantacalcio, a cui Behrami ha commentato con un ironico: “Sereno, cedimi che non è periodo”.

Il centrocampista svizzero ha detto di seguire ancora con molto interesse la Premier League ed il Watford: “Always” ha risposto a chi gli chiede se segue i risultati del Watford, aggiungendo che: “Almeno stasera è titolare il miglior giocatore del Watford, finalmente! (Capoue)”, chiaro riferimento al match di ieri sera degli Hornets contro il Manchester City. Ne ha anche per l’altra sua ex squadra inglese, il West Ham: “Fu un periodo fantastico, ma il grosso infortunio cambiò tutto”.

E a chi gli chiede se tornerebbe mai a giocare in Inghilterra, Behrami risponde: “No amico... Il mio cuore dice si ma il mio corpo dice no. Il mio periodo al Watford è stato fantastico”.

A chi chiede se sia più difficile la Premier League o la Serie A, lo svizzero non ha dubbi: “Premier, molto più difficile”. La miglior partita in maglia Hornets? “Contro il Manchester United in casa”.

Non mancano le opinioni sui giocatori del Watford: “Favoloso, ma ora ha bisogno di riposo” a chi gli chiede di Richarlison, “Sfortunato, tanti infortuni ma giocatore di qualità” a chi gli chiede di Pereyra, e su Holebas, a chi domanda se è mai riuscito a farlo sorridere, risponde: “Sono orgoglioso di dire di si, penso di essere stato l’unico”.

Non sono mancate le opinioni anche sulle sue vecchie squadre italiane: momento migliore al Napoli? “Troppi per sceglierne uno solo”. Sarri? “Un genio” per Behrmani, che poi ha identificato in Cannavaro il miglior compagno in maglia azzurra. “Paolo mi ha detto vivi da napoletano... il giorno dopo mi sentivo a casa” risponde a chi gli chiede se è stato difficile ambientarsi a Napoli.

Il miglior gol mai segnato? È sicuro Valon: “3-2 Lazio Roma derby”.

Non sono mancate le opinioni sulla sua attuale squadra, con Barak definito come il giovane che più lo ha impressionato all’Udinese. Alla domanda di un utente su come valuta il metodo di gestione dei club che ha Pozzo, che sembra essere efficace ed aiutare il Watford ma forse non troppo utile per i giocatori che vanno e vengono trovando sempre un allenatore diverso, Behrami è sicuro: “Servono più leader nello spogliatoio”. E risponde anche a chi gli chiede di un trasferimento di Jankto: "Bro, ne abbiamo bisogno qui"

L’unico rimpianto nella carriera di Valon Behrami? “Il trasferimento dal Napoli all’Amburgo” che non ha esitato a definire, in un altro post: “Un trasferimento sbagliato nella mia carriera, ma è stata un’esperienza formativa”.

Sulla corsa scudetto e a chi gli chiede se questo può essere l’anno del Napoli, Behrami non ha dubbi: “This year yes”, quest’anno si.

Con Messi definito come l’avversario più ostico mai affrontato, c’è spazio per ogni tipo di curiosità, anche extra calcistiche: “Valon, cosa ne pensi della pizza con l’ananas?” “Da denuncia”.

4 Commenti
Omar-il-Grigio

Almeno grazie al periodo a Napoli ha le idee chiare sulla pizza. Grande!

selmosson

mandi, non è un infortunio grave lo tengono ai box per precauzione , con la spal e lazio ci sarà , pero' forse deve giocare solo un tempo , non riesce a fare 60 minuti ..

Alexis7

Purtroppo è un giocatore finito, anche se il suo apporto quando gioca lo da.
Il suo fisico non regge più di 2 partite consecutive.

mortotoccaci

Ti ha già risposto lui: Servono più leaders nello spogliatoio. In campo vadano pure i giovani di belle speranze.

Sul piccolo schermo

Conferenze stampa

Altri mondi

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Vita da Club