Home / Notizie varie / Scontata la squalifica, l'ex Udinese Eremenko va allo Spartak Mosca

Scontata la squalifica, l'ex Udinese Eremenko va allo Spartak Mosca

Il finlandese accolto da Massimo Carrera

Scontata la squalifica, l\u0027ex Udinese Eremenko va allo Spartak Mosca

Di Roman Eremenko si erano perse le tracce dopo la brutta tegola della squalifica per doping in seguito alle analisi antidoping post CSKA Mosca-Bayer Leverkusen, gara di Champions del 14 settembre 2016. L'ex Udinese era risultato positivo alla cocaina e ai suoi metaboliti. Responso che era stato confermato dall'UEFA che aveva annunciato la pesante squalifica: "L'analisi del campione ha rivelato la presenza di cocaina e dei suoi metaboliti, uno stimolante classificato come sostanza vietata dall'Agenzia mondiale anti doping. In conseguenza di questo l'UEFA ha deciso di squalificare il giocatore Eremenko per due anni a partire dal 6 ottobre 2016, data della sospensione cautelare".

Ora Eremenko è pronto a tornare e l'occasione gliela dà lo Spartak Mosca che ha annunciato di averlo ingaggiato. A dargli il benvenuto l'ex Juventus Massimo Carrera attuale allenatore della squadra russa. Per Eremenko una situazione particolare e non a caso Carrera ha parlato di ritorno in famiglia per il giocatore. Infatti suo papà Alexei aveva giocato nello Spartak nella seconda metà degli anni '80, e da febbraio ci gioca anche suo fratello minore Sergei.

Eremenko ha affermato che "ora sto vivendo una grande gioia. Ho scelto il numero 26 perchè è la data di nascita di mia figlia. Durante questi due anni mi sono allenato duramente, sia da solo che con amici in Finlandia. Sto bene, ma è chiaro che devo ritrovare la condizione. Il campionato russo è molto interessante: credo che lo Spartak potrà lottare per il titolo".

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio