Home / Notizie varie / Pradé : "Quando non segni contro queste squadre la partita la perdi. Il fallo di Milik era da rosso."

Pradé : "Quando non segni contro queste squadre la partita la perdi. Il fallo di Milik era da rosso."

Le parole del responsabile dell'area tecnica bianconera al canale ufficiale

Pradé :  Quando non segni contro queste squadre la partita la perdi. Il fallo di Milik era da rosso.

Daniele Pradè è intervenuto ai microfoni di Udinews Tv al termine della gara contro il Napoli:

"Il Napoli ha fatto un inizio feroce - ha detto Pradè - Hanno fatto un eurogol e poi noi abbiamo avuto anche occasioni, ma non abbiamo fatto gol. E quando non lo fai contro queste squadre perdi. Nella ripresa abbiamo fatto bene i primi 20 minuti, creando di nuovo occasioni, poi dopo il rigore la partita è finita. Abbiamo affrontato Lazio, Juve e Napoli, dobbiamo fare la partita della vita a Genova. Veniamo da 4 sconfitte, dobbiamo essere bravi a non demoralizzare ambiente, squadra e allenatore e tenere alto il morale. Inutile dire che manca cattiveria e impegno, perché quando giochi contro queste squadre e l’episodio non ti gira a favore, alla fine, parli di un 3-0 che mi sembra una sconfitta un po' larga".

"Noi è da mercoledì che abbiamo Teodorczyk fuori per infortunio, non lo abbiamo fatto trapelare per non dare vantaggi al Napoli. Non aveva manco gli scarpini addosso. Machis è infrtunato, ma ripeto: se non segni e non fai gol stai qui a recriminare e fare retorica".
"Il Genoa è una squadra forte, è un campo difficile. Dobbiamo recuperare energie e morale, usciamo oggi con moltissimi acciacchi. Ho dubbi sul fallo su De Paul che poteva essere rosso secondo me, purtroppo le immagini non sono chiarissime, però ascoltando Rodrigo e i suoi compagni, e vedendo la caviglia di Rodrigo adesso, era espulsione e avrebbe cambiato la gara. Ora dobbiamo stare sul pezzo, non mollare e non abbatterci, non bisogna iniziare a vedere tutto nero, specie dopo la stagione scorsa e questo dobbiamo farlo passare noi dell società".
"I tifosi? Un peccato non dare delle gioie, non sfruttare questo stadio che deve diventare una forza per noi. Dobbiamo sentirci padroni nel nostro stadio, e ci arriveremo col tempo e con l’esperienza dei ragazzi, che sono giovani e non hanno questa cattiveria e queta esperienza che hanno gli altri che stanno tanto tempo insieme. Sono squadre costruite per questo tipo di situazioni, il Napoli ha la stessa squada da 4 anni, sanno cosa fare in campo, sanno cosa devono fare. Vogli prendermi le cose positive e analizzare domattina la partita".

SUL PICCOLO SCHERMO

Blog bianconeri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio