Il Crotone trema, rischia il sequestro

Il Crotone trema, rischia il sequestro

Dopo l'istanza per 800 milioni presentata dal procuratore

19/10/2016

Giorni particolarmente tesi in casa Crotone, che rischia grosso oggi in tribunale a Catanzaro, dove si discuterà della richiesta della Direzione distrettuale antimafia.

L'istanza di sequestro per 800 milioni di euro verrà valutata dalla Corte d'appello. Istanza che è stata firmata dal procuratore aggiunto Giovanni Bombardieri e dal pm Domenico Guarascio. Lo scorso gennaio la richiesta di confiscare il Crotone era stata respinta dai giudici con la motivazione che i Vrenna sono anzi vittime dei clan, come riferisce 'La Gazzetta dello Sport'.

Il ricorso del Dda ha subito rilanciato le proprie cause: "Sono imprenditori attigui al fenomeno mafioso per essersi accordati con le consorterie criminali dei Vrenna-Corigliano-Bonaventura".

Il 14 settembre l'avvocato Gabardella ha presentato varie eccezioni, mentre la stessa Dda ha depositato una nota della sezione tributaria della Finanza con le dichiarazioni di un pentito riguardo un appalto assegnato al gruppo Vrenna. Oggi si decide il futuro del Crotone in Camera di consiglio.