Buffon: Juve oltre la mediocrità italiana

La società ha costruito ottime basi

Buffon: Juve oltre la mediocrità italiana

18/10/2016

Dopo aver dettato legge in Italia per 5 anni, la Juventus auspica di poterlo iniziare a fare anche in Europa. La rosa a disposizione di Massimiliano Allegri è stata ulteriormente migliorata proprio per tentare l'assalto alla Coppa dalle grandi orecchie.

Intercettato dai microfoni di 'SFR Sport', Gianluigi Buffon ha voluto riconoscere i giusti meriti alla società bianconera: "La Juventus, in Italia, ha costruito le basi qualche anno fa per estendere la sua egemonia a tanti anni. E' frutto e merito di un lavoro oculato della dirigenza. In Europa stiamo migliorando".

"La dirigenza ha fatto sforzi economici importanti per rendere la squadra ancora più competitiva - ha puntualizzato il portiere - Dobbiamo far sì che la formazione diventi ancora più squadra, solida e concreta. Se entusiesmeremo il pubblico, facendo buon calcio, vincendo in Europa, ancora meglio. Nel calcio, come nella vita, se programmi bene i risultati arrivano".

Per Buffon è risultata decisiva la volontà della dirigenza di svilupparsi secondo il modello europeo: "Alla Juve sono arrivati risultati eclatanti: vincere per così tanti anni di fila era impensabile ma a partire dallo stadio nuovo è arrivato un segnale di cambiamento. Non si è voluta uniformare alla mediocrità di pensiero e di progetto che imperava in Italia".