Home / Notizie dalle altre squadre / Anticipo Bologna-Inter 1-1

Anticipo Bologna-Inter 1-1

Icardi pareggia il gol di Verdi

Anticipo Bologna-Inter 1-1

Un ottimo Bologna ferma a quattro il numero di vittorie consecutive dell'Inter. Nell'anticipo della quinta giornata di Serie A, è arrivato l'1-1 tra i rossoblù di Donadoni e i nerazzurri di Spalletti. Vantaggio bolognese al 32' con uno scatenato Verdi, bravo a battere Handanovic dal limite dopo una prima parte di gara da assoluto protagonista. Il pari dell'Inter è frutto del rigore segnato da Icardi (77') dopo un errore banale di Mbaye.

LA PARTITA

Il rammarico a fine partita c'è per tutti. Il pareggio del Dall'Ara, un 1-1 spettacolare per ritmo e intensità, ha il magico potere di scontentare tutti. Il Bologna che, autore di una prova importante, ha raccolto probabilmente meno di quanto meritasse; e l'Inter, che ferma a quattro la striscia di vittorie ma che a conti fatti porta a casa un punto pur disputando una partita insufficiente. Il protagonista di serata è Simone Verdi, un'ottima notizia per il Bologna e per la Nazionale, a lunghi tratti incontenibile su tutto il fronte d'attacco. La buona novità per Donadoni, semmai, è che in questa occasione il crollo nel finale non è arrivato, pur con l'ingenuità di Mbaye che è costata un rigore contro e due punti persi. Per tutto il primo tempo, infatti, c'è stata in campo solo una squadra e un po' a sorpresa, davanti al presidente Joey Saputo arrivato da Montreal dopo diversi mesi, è stata proprio il Bologna. Un pressing altissimo sui portatori di palla nerazzurri, tanto da costringere più volte Handanovic a insistere nel giocare il pallone anziché rilanciare lungo su Icardi, ma anche una trama offensiva chiara e ispirata da Verdi, hanno messo in seria difficoltà l'Inter costringendo i nerazzurri ad assistere allo show del numero 9 rossoblù. E' un gioiellino, non certo un bomber, e per questo ha impiegato cinque nitide occasioni per battere Handanovic, provandoci in tutti i modi e da tutte le posizioni, trovando il mancino giusto partendo da posizione centrale e infilando l'angolino di forza su Vecino da venticinque metri. Tra una conclusione e l'altra Icardi e compagni sono rimasti a guardare, colpa anche di una manovra resa poco fluida dai troppi tocchi in mezzo al campo di Joao Mario, lento, impacciato e quindi pressabile da Poli e Donsah. Le verticalizzazioni immediate di questi ultimi, vuoi su Verdi o su Di Francesco e Petkovic, hanno saputo ribaltare spesso l'azione raccogliendo meno di quanto seminato. E in questa "sterilità" offensiva del Bologna ha sguazzato l'Inter, dimostrando unità di intenti e capacità di soffrire. La reazione dei nerazzurri è arrivata nella ripresa, ma mai troppo convinta nel superare la muraglia emiliana pur lavorando ai fianchi come un pugile intento a prendersi la cintura. La pioggia di cross ha fatto collezionare corner a Candreva e Perisic, con una manovra velocizzata dall'imprevedibilità di Eder. E non è un caso che proprio l'italo-brasiliano sia risultato decisivo nell'azione del pareggio: su un cross innocuo dalla destra, l'attaccante scappa via a Mbaye che scivola in area aggrappandosi fallosamente per il rigore convertito in rete da Icardi per l'1-1 finale. Negli ultimi minuti ancora Verdi, indomabile, ha spaventato Handanovic ma senza successo.

LE PAGELLE

Verdi 7,5 - Devastante per tutti i novanta minuti. Col destro, col mancino, su tutto il fronte d'attacco fa quello che vuole. Il gol è una perla meritata. Peccato solo per qualche errore di troppo in zona conclusione

Borja Valero 5 - Compassato e tecnico come al solito, ma nella serata bolognese è spazzato via dal pressing dei centrocampisti di Donadoni

Donsah 7 - Lotta su ogni pallone e dimostra capacità di leggere il gioco anche in fase di costruzione. Ruba palloni e rilancia l'azione con due tocchi

Joao Mario 4,5 - Calamita le azioni d'attacco e le rallenta con costanza. Troppi tocchi per decidere la giocata e la mediana rossoblù ne è uscita trionfante

Mbaye 5 - Praticamente perfetto fino al rigore procurato su Eder. Un'ingenuità troppo grave per non costargli l'insufficienza piena

Miranda 5 - Soffre e non poco su Petkovic. Non trova l'ammonizione solo per caso, colleziona una serie di interventi fallosi sull'avversario IL TABELLINO BOLOGNA-INTER 1-1

Bologna (4-3-3): Mirante 6; Mbaye 5, Helander 6,5, Gonzalez 6,5, Masina 6; Poli 6,5 (27' st Taider 6), Pulgar 6, Donsah 7, Verdi 7,5, Petkovic 6,5 (42' st Okwonkwo sv), Di Francesco 6,5 (29' st Palacio 5,5). A disp.: Da Costa, Ravaglia, Brignani, De Maio, Frabotta, Krafth, Nagy, Crisetig, Destro. All.: Donadoni 6,5

Inter (4-2-3-1): Handanovic 6; D'Ambrosio 5,5, Miranda 5, Skriniar 5,5, Nagatomo 5; Vecino 5, Borja Valero 5 (41' st Gagliardini sv); Candreva 5,5 (36' st Brozovic sv), Joao Mario 4,5 (5' st Eder 6), Perisic 5; Icardi 6. A disp.: Padelli, Berni, Ranocchia, Santon, Vanheusden, Dalbert, Karamoh, Pinamonti. All.: Spalletti 5,5. Arbitro: Di Bello

Marcatori: 32' Verdi (B), 32' st rig. Icardi (I)

Ammoniti: Poli, Donsah, Mirante, Petkovic (B); D'Ambrosio, Eder, Nagatomo (I)

Espulsi: nessuno

6 Commenti
zinne

e anche quest'anno, niente scudetto!

stellar67

Xò vedere il Bologna vedere che pressava alto aggrediva i giocatori dell inter appena avevano il pallone e avere tanta grinta mi ha fatto rabbia rispetto a quello che sto vedendo moooolto spesso dell udin...

Londar

Vero....i giocatori del Bologna hanno corso per tutti i 90 senza mai fermarsi, hanno giocato da squadra, ed inoltre avevano l` individualità di alcuni singoli in grado di spaccare la partita....E per finire, hanno giocato per vincere, giocando alla pari, a viso aperto con l`inter, senza paura...

Ieri grande Bologna, e speriamo che oggi l`udinese possa fare una prestazione simile

fringe

Quello che mi è passato per la mente è che il Bologna aveva una velocità che a Udine sono anni che non vediamo
Non so se è la preparazione o è il tipo di giocatore, ma la lentezza dei nostri sembra una costante tranne qualche partita fra dicembre e gennaio

blaso

Verdi lo volevo qua lo scorso anno. Che giocatore!
All'inter gli era già andata di culo a Roma e a Crotone. E gli è andata di culo pure oggi.

selmosson

mandi, la differenza sono state le motivazioni .. chi entra in campo da campione esce da co ..ne ...

Sul piccolo schermo

Blog bianconeri

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio