Home / Notizie dalle altre squadre / "Calciopoli belga", le autorità vogliono interrogare Milinkovic-Savic

"Calciopoli belga", le autorità vogliono interrogare Milinkovic-Savic

I magistrati vogliono fare chiarezza sui trasferimenti del serbo

 Calciopoli belga , le autorità vogliono interrogare Milinkovic-Savic

A distanza di dodici anni dallo scandalo che ha investito il calcio italiano, in Belgio è scoppiato un nuovo caso Calciopoli. Nella bufera sono coinvolti una decina di club militanti nella Jupiler Pro League, tra cui Genk, Anderlecht, Standard Liegi e Bruges. Tra i tanti nomi che sono finiti sotto la lente d’ingrandimento dei magistrati compare anche quello di Mateja Kezman, agente del gioiellino Sergej Milinkovic-Savic.

Secondo quanto riportato da un quotidiano serbo, l’entourage del giocatore è ancora irreperibile e gli investigatori vogliono interrogare il centrocampista biancoceleste per incastrare Kezman. Le autorità vogliono fare chiarezza sui trasferimenti che hanno portato il classe ’95 dal Vojvodina al Genk e dal club belga alla società di Lotito (passaggio avvenuto il 6 agosto 2015).

SUL PICCOLO SCHERMO

Blog bianconeri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio