Pordenone, Gerbaudo: l'obiettivo stagionale è arrivare il più in alto possibile

Domenica dobbiamo rifarci della sconfitta in Coppa Italia

Pordenone, Gerbaudo: l'obiettivo stagionale è arrivare il più in alto possibile

19/10/2016

Attraverso il sito di Studio Assist, l'agenzia che ne cura gli interessi, il centrocampista del Pordenone Matteo Gerbaudo ha commentato il momento dei Ramarri dopo la sconfitta di Coppa Italia Lega Pro contro il SudTirol: "Perdere non fa mai piacere. Il risultato non è stato nostro favore, ma penso che la squadra abbia giocato abbastanza bene e che il 2-1 finale non rispecchi la prestazione. Purtroppo abbiamo pagato un calo di concentrazione e una ripartenza nel tentativo di trovare il gol del vantaggio".

Domenica c'è di nuovo il SudTirol.
"Il bello del calcio è che ti dà sempre l'occasione per rifarti e domenica avremo la nostra chance ancora contro di loro. Andare avanti in coppa avrebbe fatto piacere, ma il nostro principale obiettivo resta il campionato".

Che idea ti sei fatto del campionato di Lega Pro?
"È un campionato molto difficile, lungo e penso che il nostro sia il girone più equilibrato, con sette o otto squadre che possono giocarsi il titolo. Tra queste ci siamo anche noi. Penso che negli anni, soprattutto dopo l'introduzione della Lega Pro Unica, il torneo si sia livellato".

Obiettivi stagionali?
"Portare il Pordenone più in alto possibile, magari da protagonista. Mi piacerebbe vivere un'annata senza problemi, trovando continuità e giocando il più possibile".