Home / L’avversario di turno / Masiello: "La Nazionale resta un sogno"

Masiello: "La Nazionale resta un sogno"

In passato il difensore è stato coinvolto nello scandalo calcioscommesse

Masiello:

Andrea Masiello è uno dei punti fermi della difesa di Gasperini e della squadra che nella scorsa stagione ha chiuso il campionato al quarto posto, mentre quest'anno si è resa protagonista di un bel percorso in Europa League concluso anzitempo ai sedicesimi contro il più quotato Borussia. Da due anni a questa parte il difensore è autore di prestazioni di alto livello, tanto che più di qualcuno sostiene che meriterebbe una convocazione in Nazionale, ma a bloccare una possibile chiamata è, a detta di Masiello stesso, il suo passato: coinvolto nello scandalo "calcioscommesse", il giocatore ha scontato due anni e cinque mesi di squalifica e ha patteggiato un anno e dieci mesi (pena sospesa dal Gip) per quello ordinario. Interpellato sull'argomento ha così commentato: "Credo che per me la Nazionale rimarrà un sogno. Pesa il mio passato, molto probabilmente sono visto in maniera un po’ diversa dagli altri: importante è fare bene con questa maglia, quella dell’Atalanta".

In questi giorni la questione sta facendo discutere i tifosi e i media bergamaschi che si interrogano: se Masiello ha scontato la sua squalifica e può giocare e infatti gioca, con ottimi risultati, perché non può sperare in una convocazione in maglia azzurra? 

7 Commenti
SERGIO1960

Gli è già andata di lusso che gioca ancora

alecdelisle

Beh... Paolo Rossi docet.

cesare

Seeee. Magari capitano.....oppure nominatelo pure portabandiera ...
Fuori certi personaggi dal calcio.

isolalunga

Ma stiamo scherzando.!!!
Sembra a me ho questo ha fatto i soldi vendendo le partite....facendo anche fallire il Bari.
Ha.perfino venduto il derby col Lecce....se gira a Bari questo non esce vivo.
Doveva essere radiato dal calcio

tiliotesser

..ah beh...ecco il rilancio del calcio italiano...32 anni, carriera prevalentemente in B e 3 partite in Europa...

gallina

non so se abbia o meno colpe ....ma di gente che ritiene un sogno vestire l'azzurro oramai ce n'è davvero poca

SERGIO1960

Premesso che la squalifica non cancella quello che ha fatto, ormai le convocazioni le fanno i procuratori e i "senatori". Almeno finché in federazione e lega ci saranno personaggi come gli attuali

Sul piccolo schermo

Conferenze stampa

Interviste esclusive

Altri mondi

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio