Home / L’avversario di turno / Masiello: "La Nazionale resta un sogno"

Masiello: "La Nazionale resta un sogno"

In passato il difensore è stato coinvolto nello scandalo calcioscommesse

Masiello:  La Nazionale resta un sogno

Andrea Masiello è uno dei punti fermi della difesa di Gasperini e della squadra che nella scorsa stagione ha chiuso il campionato al quarto posto, mentre quest'anno si è resa protagonista di un bel percorso in Europa League concluso anzitempo ai sedicesimi contro il più quotato Borussia. Da due anni a questa parte il difensore è autore di prestazioni di alto livello, tanto che più di qualcuno sostiene che meriterebbe una convocazione in Nazionale, ma a bloccare una possibile chiamata è, a detta di Masiello stesso, il suo passato: coinvolto nello scandalo "calcioscommesse", il giocatore ha scontato due anni e cinque mesi di squalifica e ha patteggiato un anno e dieci mesi (pena sospesa dal Gip) per quello ordinario. Interpellato sull'argomento ha così commentato: "Credo che per me la Nazionale rimarrà un sogno. Pesa il mio passato, molto probabilmente sono visto in maniera un po’ diversa dagli altri: importante è fare bene con questa maglia, quella dell’Atalanta".

In questi giorni la questione sta facendo discutere i tifosi e i media bergamaschi che si interrogano: se Masiello ha scontato la sua squalifica e può giocare e infatti gioca, con ottimi risultati, perché non può sperare in una convocazione in maglia azzurra? 

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio