Home / Interviste esclusive / Walem: per Velazquez l'Udinese è una opportunità, spero sappia sfruttarla

Walem: per Velazquez l'Udinese è una opportunità, spero sappia sfruttarla

L'ex bianconero a Telefriuli

Walem: per Velazquez l\u0027Udinese è una opportunità, spero sappia sfruttarla

Johan Walem è tornato per qualche giorno a Udine grazie all'amichevole tra l'Under21 azzurra e il suo Belgio. Si è così potuto godere l'atmosfera del Friuli che tanto ama e che gli è molto familiare. In esclusiva a Telefriuli ha detto:"Udine è il posto giusto per rilassarsi, ritrovare anche gli ex compagni di calcio".

L'occasione te l'ha data l'amichevole: "Amichevole neanche tanto. Quando si gioca Italia-Belgio c'è sempre tanta qualità in campo ed è partita vera. I ragazzi hanno saputo rispondere alla forza fisica, atletica dell'Italia: sono molto soddisfatto di quello che ho visto in campo sia nel primo che nel secondo tempo".

Il calcio italiano è sempre molto fisico: "Questo è un calcio di alto livello, quindi i ragazzi hanno avuto un impatto molto importante e i miei hanno dovuto reagire mettendo in campo altre cose, quindi è stato un gran match".

Di Biagio spera di essere nuovamente a Udine il 30 giugno: è anche il tuo obiettivo: "Sì, ma lui è già sicuro di essere in Italia, noi no. Quindi per noi è un sogno fare l'Europeo. Io ho mandato un messaggio chiaro alla squadra dll'inizio dicendo loro 'seguitemi, proviamoci'. Ora manca l'ultimo sforzo".

Il calcio belga è sempre più in crescita? "Sì, grazie alle nostre società che lavorano molto bene con il settore giovanile. Poi noi dobbiamo dare l'esperienza nel settore internazionale".

Come hai visto l'Italia? "Tosta, forte fisicamente consapevole dei suoi mezzi e organizzata. E' una squadra che a giugno avrà tanto da dire qua perchè continua a crescere e forse il mister riceverà altri rinforzi".

Non vedi crisi nella Nazionale? "Non nell'Under 21: è una delle migliori che ho affrontato finora".

In Friuli hai ritrovato Bertotto e Amoroso per un Amarcord? "C'è sempre il piacere di stare assieme, ricordare il nostro gruppo e i risultati. Amoroso imprevedibile in campo. Bertotto consapevole dei suoi mezzi".

Preferisci allenare una Nazionale? "Sì, punto agli Europei con questo gruppo".

La Juventus dominerà il campionato? "Lo sta già facendo".

Il mister dell'Udinese è molto giovane: "E' una scelta che ha fatto la società e per il mister è una opportunità unica allenare qua: spero sappia sfruttare la chance".

Lo stadio come è cambiato? "E' bello giocarci, è più vicino al campo. Dovrebbe portare più risultati".

SUL PICCOLO SCHERMO

Blog bianconeri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio