Home / Interviste esclusive / Vanoli: sarà un'altra Spal, ma questa Udinese può puntare all'Europa

Vanoli: sarà un'altra Spal, ma questa Udinese può puntare all'Europa

Il doppio ex sulla sfida tra Udinese e Spal

Vanoli: sarà un'altra Spal, ma questa Udinese può puntare all'Europa

Mentre valuta alcune proposte professionali, Rudy Vanoli si aggiorna e segue le vicissitudini dell'Udinese ma anche della Spal, squadra in cui approdò nel 1995 quando lasciò l'Udinese. In esclusiva a Telefriuli/udineseblog l'ex terzino bianconero fa un paragone tra le due realtà che ha vissuto e quelle attuali: "Nel mio periodo c'era l'Udinese che stava nascendo come organizzazione, si stavano preparando per gli anni importanti, quelli di Guidolin, di Spalletti, di Zaccheroni. C'è stata una grande crescita della famiglia Pozzo, un miglioramento molto importante. Mentre per quanto riguarda la Spal, ero andato là per cercare di portarla a certi livelli, ma ci sono state tante complicazioni, forse anche una mancanza di organizzazione 'top level' che ha impedito alla nostra squadra, che secondo me era molto competitiva, di raggiungere certi obiettivi. Oggi sono cambiate tante cose. L'Udinese è riuscita a raggiungere gli obiettivi che si era prefissa nel 1995 mentre la Spal, dopo tanti anni di sacrificio, è riuscita a ritrovare il calcio che la città di Ferrara merita".

Domenica ci sarà una Spal molto diversa da quella incontrata all'andata, è già dovuta ricorrere in maniera importante al mercato di riparazione. L'Udinese, invece, ha già 'riparato' con Oddo: "Sinceramente non mi aspettavo un impatto così importante e positivo. Io ero a vedere la prima gara dell'Udinese di Oddo contro il Napoli e già lì avevo visto dopo una settimana che aveva scelto la difesa a 3, quella che piace a me. Con gli esterni molto alti che si sono giocati l'uno contro uno con Mertens, Callejon e Insigne.I tre difensori centrali non hanno avuto paura di rimanere nella loro metà campo con questi tre grandi campioni. E poi c'è stato un proseguo in crescendo perchè 5 vittorie in serie A non si fanno per caso. Vuol dire che Oddo è riuscito a portare e trasmettere una mentalità che, a parer mio, la squadra aveva un grande potenziale. A volte gli allenatori non valutano il perchè arriva un nuovo acquisto. Non mi permetto di criticare la gestione precedente, ma secondo me l'Udinese nella scorsa estate era nata per un 3-5-2, un 3-4-3. Questa cosa è molto, molto importante perchè secondo me i tre difensori riescono a giocare meglio in quella posizione: a quattro facevano un po' di difficoltà perchè l'uno contro uno lo subivano tanto".

Infatti quella di sistemare la difesa è stata la prima mossa di Oddo: "Lui ha messo in campo i giocatori dove era più congeniali, l'Udinese li aveva presi pensando ad una determinata disposizione. Sicuramente ogni allenatore ha il suo e cerca di mettere del suo, però in questo caso aveva un po' tirato il freno a mano a questi ragazzi. Nel momento in cui è arrivato Oddo che ha tolto il freno a mano, si è vista un'altra realtà".

Adesso però l'Udinese è a corto di difensori centrali. Bisognerebbe provvedere in chiave mercato? "L'Udinese è sempre attenta a queste cose. Se sono a corto di centrali, ed effettivamente ce ne vorrebbero sei per giocare a certi livelli, troveranno la soluzione, anche adattando qualcuno in qualche partita. Comunque si è creato un rapporto importante, uno staff valido in cui c'è anche il mio ex compagno di squadra Marco Negri che sta portando avanti un lavoro importante con il reparto offensivo. Insomma, si sta cercando di portare una mentalità di livello, come quella che ha chi vuole fare calcio importante".

E' possibile fare un pronostico dopo la sosta? "L'Udinese troverà una Spal completamente diversa, ha preso due giocatori importanti come Kurtic, che conosco e che ha temperamento e tecnica e Dramè. La Spal si è mossa molto bene ma il calcio è un gioco collettivo e ci vogliono i tempi di inserimento: quello per l'Udinese potrebbe essere un vantaggio. Sono due squadre a cui sono molto legato: sicuramente l'Udinese oggi ha qualcosa in più rispetto alla Spal, anche guardando la classifica in cui può puntare ad una posizione che le permetterebbe di approdare all'Europa League. Sono convinto che i giocatori siano molto carichi, hanno capito che le prestazioni importanti possono far girare il mercato anche a Udine. Sono convinto che essendo molto giovani, daranno il massimo non solo per l'Udinese ma anche per loro stessi".

6 Commenti
selmosson

mandi, se fossi vanoli denuncerei monica per il danno di immagine che li procura con questa foto .. emoticon

fuarcesimpriUdin

Diceva il saggio Guidolin, STIN CALMUSSSSSSSSS

hermann

Intervista che definirei importante

Allanon

emoticon

Portolago

emoticonemoticonemoticon

Gabriele75_udine

V.I.P. Vanoli Important People. Record mondiale di uso della parola importante

Sul piccolo schermo

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio