Home / Interviste esclusive / Tesser: di nuovo in A, un giorno, magari con il Pordenone

Tesser: di nuovo in A, un giorno, magari con il Pordenone

Il neo tecnico a Telefriuli

Tesser:  di nuovo in A, un giorno, magari con il Pordenone

Attilio Tesser è il nuovo allenatore del Pordenone. L'ex terzino dell'Udinese ha raccontato a Telefriuli come è nato questo matrimonio e quali sono le aspettative sue e dei Ramarri: "A Pordenone arrivo più che con le emozioni, con le motivazioni di far bene, di andare là con il mio staff, di impegnarsi al massimo e dare il meglio di noi. Da anni il Pordenone in Lega Pro sta facendo bene, noi vogliamo continuare su quella falsariga lì, portando la nostra esperienza".

Come mai ha scelto il Pordenone, dopo aver allenato in categorie più alte? "Ho allenato in A e in B e spero di tornare in quelle categorie magari con il Pordenone, non con presunzione ma con piena umiltà. Conosco Lovisa da anni, sono anni che mi cerca: in questo momento ho accettato perchè ci sono le possibilità di fare bene, quindi ho accettato questa sfida. Un pochino per amicizia, un pochino stimolante è lavorare in una società seria che sono andato ad ascoltare. Alla fine mi hanno convinto i loro programmi".

Ha un contratto biennale. Obiettivi? Il salto di categoria già da questa stagione? "No. Ci siamo dati la possibilità con umiltà di ottenere il massimo dell'obiettivi. In due anni cercheremo di ottenere una promozione che non è facile da raggiungere. La speranza è fare bene, che può anche significare promozione. La volontà della proprietà è questa, ma non è semplice. Non si conquista a parole ma sul campo. 

Come è arrivato in neroverde? "Tutto è nato questo fine settimana, abbastanza velocemente. Abbiamo iniziato a valutare la rosa, cercando di capire chi può rimanere e chi no. Da stasera saremo anche operativi sul mercato".

0 Commenti

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Interviste esclusive