Home / Interviste esclusive / Nuytinck: in un paio di gare ci risolleveremo

Nuytinck: in un paio di gare ci risolleveremo

Borsellini: questo è solo un momento negativo, passerà

Nuytinck: in un paio di gare ci risolleveremo

Alla cena organizzata a Maniago dai tifosi della Destra Tagliamento Bram Nuytinck e Davide Borsellini si sono concessi ai tifosi in un clima sereno, nonostante il momento della squadra. Un momento  che secondo i due bianconeri può succedere ma che passerà presto. Magari già sabato 31 con una vittoria sull'Atalanta: questo è il risultato che il difensore olandese ha indicato come 'doveroso'.

L'ex Anderlecht, che sta imparando l'italiano ma non si fida ad esprimersi ancora nella nostra lingua, si è comunque fatto ben capire in inglese. "So che i tifosi hanno fiducia in noi. A volte capita di incappare in momenti difficili, a volte va meglio. Questo è un momento no, ma noi crediamo in noi stessi e nel supporto che questi tifosi ci danno sempre: credo che tutto presto tornerà a posto".

Come mai le cose stanno andando male, secondo te? "E' difficile da dire. Ma è vero che abbiamo giocato contro avversari tosti. Prima abbiamo fatto delle gare molto positive. A volte succede che quando vieni da un momento buono, ti può capitare di 'cadere' in prestazioni sottotono. Questo è quanto sta accadendo. Capita, non c'è problema. Ci risolleveremo in un paio di gare: noi crediamo in noi stessi".

Quindi a Bergamo per vincere? "Contro l'Atalanta DOBBIAMO vincere".

Il giovane portiere Davide Borsellini, che alla sua prima stagione in prima squadra inizia a vivere il clima della A, "Dietro a Bizzarri e Scuffet posso solo apprendere, perchè è una esperienza che per fortuna ho da fare. Periodo difficile. Dopo momenti 'alti', ci sta che caliamo un attimo ma noi l'impegno lo mettiamo sempre al massimo, poco ma sicuro. Io di più perchè sono il più piccolo. Stiamo bene, puntiamo a vincere: dovremo parlare sul campo ed essere all'altezza con prestazioni importanti nelle prossime partite".

Lo spogliatoio come vive questa situazione? "Lo spogliatoio è tranquillo, perchè sappiamo che ci stiamo impegnando e cerchiamo di dare il massimo. I risultati non rispecchiano il nostro impegno, ma la società sa che stiamo dando il massimo e fino a poco tempo fa si vedeva. Adesso è un brutto momento ma passerà".

Cosa sogni per il tuo futuro immediato? "L'esordio. Anche se è difficile, ci conto. Io spero".

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio