Home / Interviste esclusive / Giacomini: dopo un buon primo tempo nella ripresa non abbiamo mai impensierito la Juventus

Giacomini: dopo un buon primo tempo nella ripresa non abbiamo mai impensierito la Juventus

Reja potrebbe proporre soluzioni nuove

Giacomini: dopo un buon primo tempo nella ripresa non abbiamo mai impensierito la Juventus

Mister cosa ne pensa della sconfitta di ieri?: "Nel primo tempo é stata una buona Udinese perche poteva ottenere il due a due con Jankto prima e con De Paul poi in finale di tempo e in quella situazione della gara avevamo messo alle corde la Juve tanto che gli juventini in tribuna pensavano di perderla. Poi, iniziata la ripresa, dopo il due a due é arrivato il disastro perchè nel primo tempo avevamo giocato con un atteggiamento giusto anche se con i soliti errori difensivi e con il clamoroso autogol di Samir che non riesco ancora a capire. Se avesse fatto gol alla Juve sarebbe stato osannato per la precisione del colpo di testa e non ho neanche capito perchè rivolto alla porta. Abbiamo regalato queste situazioni dopo il buon finale di primo tempo. Dopo il pareggio, da 'un cross della disperazione' noi non abbiamo tenuto la linea retrocedendo e Rugani ha segnato, poi, sempre su corner é arrivato un altro gol ed é finita la partita. Nel secondo tempo non abbiamo mai tirato in porta, solo una volta con Fofana che ha sparato alto nel suo unico tiro e Lopez nei tre palloni che ha toccato in tutta la partita perchè Chiellini lo ha cancellato. La Juve si é schierata con il 4-4-1 e Higuain é stato straordinario nell'andare a recuperare palloni. Noi non li abbiamo messi mai in difficoltà anche perchè loro retrocedevano e facevano due linee da quattro e noi siamo stati troppo lenti nel giro palla finchè non gliela abbiamo anche regalata con errori. Higuain per la Juve é stato estremamente importante. Abbiamo beccato gol su palla inattiva e mancava Mandzukic, tanto che nel primo tempo tutti abbiamo detto guarda che bene che é stato espulso eppure abbiamo beccato. Quando sbagli nella metà campo avversaria devi rincorrere per recuperare palla e per difendere anche perchè abbiamo margini di errore altissimi. Altro problema é che dalle giovanili non abbiamo prodotto un centrocampista che possa giocare in prima squadra, solo Pontisso con Stramaccioni ha giocato uno spezzone di partita poi é stato abbandonato e poteva migliorare perchè è uno che ha temperamento. All'Udinese basta un giocatore in mezzo al campo che abbia testa e uno davanti che abbia le caratteristiche di Zapata. Manca chi la mette dentro o chi allunga la squadra avversaria, chi tiene la palla, chi guida la difesa. Guardate il Venezia con Domizzi, lasciamo stare l'età, ma il giocatore ha esperienza ed è punto di riferimento nel reparto perché  dà tranquillità ai compagni e a tutta la squadra".

Adesso l'Udinese deve vedersi anche dagli avversari in zona retrocessione?: "penso che quando abbiamo perso tre a due con la Spal a loro era andato tutto bene perché abbiamo fatto tutto noi tanto che ho pensato che la Spal a Udine avrebbe perso. Adesso siamo già a sperare negli altri, ieri sera tutti a sperare che la Lazio asfaltasse il Cagliari". 

Qualcuno ha dato colpe anche a Bizzarri e si parla del perché Scuffet non stia giocando. Lei cosa pensa?: "sostengo Scuffet da sempre. Karnezis nel Watford non gioca. Dovevamo tenerlo perchè è un'ottima persona e non avrebbe creato alcun problema. Mi chiedo perché Scuffet non possa giocare. Bizzarri é ottima persona ma penso che Scuffet deve tornare a giocare. Siamo ipercritici sui friulani rispetto agli altri. Ritengo che Scuffet possa giocare tranquillamente". 

Ieri sul quattro a due sono stati cambiati i due terzini. Cosa ne pensa di queste sostituzioni?: "penso che ci sia stato un problema fisico per Samir". 

Per quanto riguarda i possibili sostituti di Delneri si iniziano a fare molti nomi tra i quali Guidolin e Reja. Cosa ne pensa?:" Guidolin non é possibile. Io cercherei Milutinovic!. Reja ha visione diversa del gioco, non riproporrebbe quello che ci ha proposto Delneri, troverebbe altre soluzioni. Reja, se lui ritiene, potrebbe schierare una difesa a cinque con tre centrocampisti e due attaccanti ma non so se può proporla perchè c'è bisogno di giocatori davanti che corrono e che noi non abbiamo. Potrebbe essere Perica avanti accompagnato da un altro giocatore con centrocampisti veloci e allora la difesa diventa a tre con quattro o cinque centrocampisti a seconda delle fasi di gioco. Oppure un 3-4-3 che diventa un 5-3-2. Faccio solo delle ipotesi perchè Reja é disponibile nel modulo, non ha fissazioni. Ha giocato con molti moduli perché a Napoli ha fatto le categorie inferiori dove devi anche marcare a uomo e quindi provi più soluzioni". 

Allenatore straniero?:" no, ne abbiamo già in squadra di stranieri". 

E' la gara con il Sassuolo quella della svolta?:" il problema del Sassuolo é che segna poco pertanto abbiamo più facilità noi di andare a rete rispetto a loro. E' una diretta concorrente per cui bisogna fare punti dopo le prime due gare stagionali che abbiamo regalato. Dopo il Sassuolo verrà l'Atalanta che gioca come una grande squadra e poi la Lazio, per cui se non facciamo punti a Sassuolo cosa facciamo?. Non é questione di motivazioni,  ci sono in squadra questi giovani che se giocassero come molte gare dell'anno scorso avremmo molte meno preoccupazioni e invece quest'anno non sono costanti nel rendimento sui novanta minuti".

Pronostici:" speriamo che non sia il viale del tramonto. Non voglio essere catastrofista". 

 


SUL PICCOLO SCHERMO

Blog bianconeri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio