Home / Interviste esclusive / Gene Gnocchi: cosa serve all'Udinese? Un interprete

Gene Gnocchi: cosa serve all'Udinese? Un interprete

Gene Gnocchi: cosa serve all'Udinese? Un interprete

I giocatori non capiscono cosa dice Delneri

Sabato 28 ottobre Gene Gnocchi sarà per la prima volta ad Osoppo con il suo spettacolo 'Sconcerto Rock', un lavoro in cui c'è tutta la sua passione per la musica. Ne ha parlato nell'intervista rilasciata a Valentina Viviani per il settimanale 'Il Friuli' in edicola da oggi. Da esperto di calcio, ha anche affrontato il tema Udinese:"E’ una squadra che seguo da qualche tempo perchè ci gioca Maxi Lopez, che mi dà molti spunti per i miei commenti sui giornali e in televisione e a cui ho finito per affezionarmi. E’ una squadra che cambia ogni anno e che non sempre azzecca il cambiamento. Oggi vedo qualche giocatore che non rende al massimo e qualche altro che non si trova a proprio agio nel suo ruolo. Ma Pozzo è uno che conosce il mestiere e sa cosa fare. Inoltre mi piacciono De Paul, Jankto e soprattutto Perica, che ha grandi qualità da far vedere in campo".

L'istrionico comico ha ceduto ad una battuta alla domanda su cosa servirebbe adesso alla squadra friulana: "La prima necessità è un interprete per Delneri: temo che uno dei principali problemi dell’Udinese sia che i giocatori non capiscono quello che dice" - ha risposto.

11 Commenti
ferrigiak1

uno sciamano.

zinne

e credo che l'ultima non era una battuta...

semedela

è che lui non si riferisce al fatto che ci sono stranieri. ma che quando parla delneri non si capisce molto

Portolago

appunto... facciamo fatica noi...

selmosson

mandi , FRATELLI D'ITALIA ? o CUGINI D'ITALIA ? ...

max70

Fan cool

fringe

Non credo che nessun interprete non abbia mai fatto dei gol
Peno che ci voglia tempo, specialmente per i giovani, per adattarsi all'ambiente e al nuovo sistema di vita
Sono fuori dal proprio ambiente, hanno lasciato famiglia e amici ed è cambiato il metodo di allenamento, di stare in campo e probabilmente serve più attenzione che nei rispettivi campionati
Poi ci sono i parecchi infortuni che ritardano l'amalgama e la qualità espressa
Recuperare il miglior Samir, lo stesso Barak, Fofana, Jankto, Widmer, Perica tutti che rientrano da vari infortuni è molto importante. La condizione fisica non è ancora al "top"

selmosson

mandi, come nelle scuole ce il maestro di sostegno anche noi avremo bisogno del tecnico di sostegno .. oltre che di un interprete , ma nemmeno all'onu ne hanno uno che sa tante lingue ..

Uafa81

Mi candiderei io e chiederei addirittura uno stipendio inferiore a quello di Matos. emoticon

lepre scatenata

"C'è" non "ce"!
Il primo ad aver bisogno di un interprete sei tu.
Essendo tu svedese, lo capisco

selmosson

mandi lepre maestro , non ce niente da fare non mi è mai piacuto andare a squola ..

Sul piccolo schermo

Comunicati stampa

Azzurri

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Altri mondi