Home / Interviste esclusive / Alì Adnan: dobbiamo stare uniti, siamo un'unica famiglia

Alì Adnan: dobbiamo stare uniti, siamo un'unica famiglia

Mi spiace per i nostri tifosi

Alì Adnan: dobbiamo stare uniti, siamo un\u0027unica famiglia

Una sconfitta imprevista quella contro il Benevento. Alì Adnan a Telefriuli/udineseblog.it la spiega così: "Succede quando si cambia molto. Siamo un gruppo con molti giovani che non hanno ancora chiaro cosa sia la serie A e la Coppa Italia. Oggi era una partita difficile. Speriamo di fare meglio con il Parma, dobbiamo lavorare di più. Mi spiace per tutti i nostri tifosi".

La partita per voi si era messa subito in discesa, invece è finita male. Il Benevento forse ci ha creduto più di voi? "No, non ci ha creduto più di noi perchè noi abbiamo lottato fino alla fine, abbiamo avuto possibilità di fare tre o quattro gol ma non ci siamo riusciti, ci è mancato solo quello. Dobbiamo aspettare l'Udinese: con questi giocatori, con questo gruppo, possiamo fare bene".

Ma la difesa ha dimostrato di essere in difficoltà: "Sì, ma il calcio è fatto così. A volte basta una occasione in 90 minuti per fare gol. Dobbiamo lavorare di più e fare meglio con il Parma".

Che partita sarà? "Una partita in cui dovremo ottenere i tre punti, questa è la prima cosa. Dobbiamo lavorare di più, essere tutti più uniti, anche i giornalisti, i tifosi. Qui siamo una famiglia".

0 Commenti

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio

Interviste esclusive