Home / Internazionali / Modric condannato a 8 mesi di carcere per evasione fiscale

Modric condannato a 8 mesi di carcere per evasione fiscale

La pena è stata convertita in denaro

Modric condannato a 8 mesi di carcere per evasione fiscale

Luka Modric è ufficialmente un evasore fiscale. Il centrocampista del Real Madrid ha ammesso le sue responsabilità con l'Agenzia delle Entrate ed è stato condannato a 8 mesi di carcere per truffa nei confronti dello Stato Spagnolo, avendo evaso 870.728 euro tra il 2013 e il 2014. La somma è frutto di due omissioni nelle dichiarazioni dei redditi, rispettivamente da 290.990 e 579.738 euro, finiti nelle casse della "Ivano, S.A.R.L.", la holding lussemburghese creata con la moglie Vanja Bosnic in onore di suo figlio. La società è servita per una cessione fittizia dei diritti d'immagine al solo scopo di "far risultare nullo il tributo di tali diritti verso lo Stato", ha spiegato il pubblico ministero. L'Agenzia delle Entrate spagnola ha accertato, inoltre, che il croato disponeva di una quantità di denaro non dichiarata presso l'Isola di Man, che aumenta il valore della frode, ma non della pena. Perché gli 8 anni di carcere sono stati convertiti nel versamento del 40% della somma ufficialmente riconosciuta come truffata, cioè 348.291 euro, e di una quota forfettaria di 250 euro per ogni giorno che avrebbe dovuto trascorrere in prigione, per un totale di 60 mila. Tenendo conto che all'inizio del procedimento Modric aveva già versato un milione, per chiudere il caso, ora il numero 10 del Real Madrid dovrà pagare altri 408.291 euro.

Ma, secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo El Mundo, i guai con il Fisco non sono finiti. Sul portafoglio di Modric pesano altri 1,2 milioni di euro non dichiarati nell'anno di escercizio 2012, cioè quando passò dal Tottenham al Real. In questo caso non si tratta di un reato, quindi il processo è di tipo civile, amministrativo. Salgono così a tre i grandi campioni legati alla camiseta blanca che hanno "patteggiato" somme di denaro con lo Stato spagnolo, risolvendo la loro situazione giudiziaria penale. Il 26 luglio Cristiano Ronaldo ha accettato di versare 18,8 milioni e l'11 settembre Marcelo ha concordato una multa di 753 mila euro: i due hanno così evitato rispettivamente 2 anni e 4 mesi di carcere.

SUL PICCOLO SCHERMO

Interviste esclusive

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio