Crisi Mourinho: espulso per colpa di.. Pogba

Fallimento da 190 milioni

Crisi Mourinho: espulso per colpa di.. Pogba

28/11/2016

Mourinho non vince mai. Continua la crisi del Manchester United, che ha pareggiato 1-1 in casa contro il West Ham. I Red Devils vanno sotto con Sakho dopo 2 minuti, poi pareggia Ibrahimovic al 21' su assist di Pogba. La squadra non gira, è finita a -11 dal Chelsea di Conte, e ora tutte le attenzioni sono sullo Special One.

NERVOSO E ALLONTANATO - Mourinho a nervi scoperti, evidentemente sente il periodo negativo. L'arbitro non fischia un fallo per Pogba e ammonisce il francese per simulazione, il portoghese si infuria e prende a calci una bottiglietta. Viene così allontanato al 28' del primo tempo, lasciando la sua squadra senza una guida. Per José è la seconda espulsione in stagione. "Più lui in un anno che Lahm in tutta la carriera", scherzano in Inghilterra. Addirittura più volte lui che i suoi giocatori quest'anno.

NUMERI FLOP - Per Mourinho è l'ennesimo pareggio in casa, il quarto di fila. Allo United non succedeva dal 1980. Ed era dal 1990 che i Red Devils vincevano almeno una gara su quattro. I numeri sono impietosi: dopo 13 partite, ha fatto meno punti (20) rispetto a Moyes e van Gaal (22). Espulso, criticato e in silenzio: Mourinho non ha parlato dopo la partita. Il "fallimento" è totale, in Inghilterra ci vanno giù duro e non usano mezzi termini. La parola è giusta se pensiamo che in estate ha speso 190 milioni tra Pogba, Mkhitaryan e Bailly, oltre all'ingaggio di Ibrahimovic. 185 milioni per essere a -11 dalla vetta.