Home / Coppa Italia / La Juve batte il Torino e va in semifinale

La Juve batte il Torino e va in semifinale

Si aggiudica il derby per 2-0

La Juve batte il Torino e va in semifinale

La Juventus è la quarta e ultima semifinalista di Coppa Italia. Ai quarti, davanti al proprio pubblico, i bianconeri hanno battuto 2-0 il Torino nel derby della Mole con un gol per tempo. Vantaggio di Douglas Costa al 15' con un mancino all'incrocio dei pali. La reazione del Toro porta al palo di Niang, ma nella ripresa arriva il raddoppio di Mandzukic che chiude la contesa anche dopo il consulto del Var. In semifinale sarà Juve-Atalanta.

LA PARTITA

Quando il gioco si fa duro la Juventus non sbaglia. Il 2-0 nel derby della Mole contro il Torino è un chiaro messaggio a tutti, i bianconeri non sono sazi e anche quest'anno per portargli via qualcosa le avversarie dovranno superarsi. E' bastato un gol per tempo nel quarto di finale di Coppa Italia per eliminare i cugini granata in una sfida pressoché mai in discussione, ben più di quanto il risultato non dica di per sé. Mihajlovic, complice una formazione d'emergenza soprattutto in attacco, ha provato a fare qualcosa ma si è dovuto arrendere a un avversario più forte e senza appello. Il match l'hanno deciso Douglas Costa e Mandzukic, ma per Szczesny dall'altra parte è stata una serata piuttosto tranquilla.

La differenza in campo si è vista tutta, ma il messaggio mandato da Allegri con pochissime esclusioni tra i titolarissimi ha dato subito un chiaro segnale di intenti della Juventus. Pressione alta sui portatori di palla, Dybala accentrato dietro Mandzukic lasciando spazio agli inserimenti di palla di Matuidi e Asamoah, e Douglas Costa libero di correre sulla sua fascia preferita, la destra, mettendo in grossa difficoltà Molinaro. Il resto lo fa il dominio a centrocampo di Marchisio e Pjanic, con l'unico punto un po' traballante individuato dal Torino in Sturaro terzino. Dopo il primo squillo di Pjanic centrale giusto per scaldare le mani a Milinkovic-Savic davanti al fratello (centrocampista della Lazio) presente in tribuna, la Juventus passa. In maniera anche un po' casuale, ma spettacolare: la sgroppata di Asamoah sulla sinistra produce un po' di confusione nella difesa del Toro con Baselli che rinvia il pallone contro Dybala; ne esce un assist perfetto per il sinistro all'incrocio dei pali di Douglas Costa.

La risposta granata è immediata e porta al palo esterno di Niang, ma è un fuoco di paglia perché di lì in poi in campo c'è solo la Juventus. Per Dybala non è serata di gloria e le cavalcate dell'argentino tra un dribbling e l'altro, esaltano i riflessi di Milinkovic-Savic e dei tifosi in tribuna, ma è Mandzukic il vero protagonista del secondo tempo. L'attaccante croato inizia subito a prendere le misure della porta girando alto di testa un bel cross del subentrato Lichtsteiner, al posto del deludente Sturaro, sbagliando poi solo davanti al portiere l'appuntamento col tap-in vincente su assist di Douglas Costa. Un'azione sulla destra ripetuta dal brasiliano e Dybala poco dopo, con Matuidi bravo a farsi trovare in inserimento ma impreciso davanti al portiere. In tutto questo la fase offensiva del Torino è nulla, smorzata dalla timidezza di Berenguer e dall'evanescenza tra Chiellini e Rugani di Niang. Al 67' il sipario, con polemica. Dopo un intervento dubbio su Acquah, giudicato regolare da Doveri anche con la moviola a bordo campo, Mandzukic trova il raddoppio con scavetto su Milinkovic-Savic. E' l'episodio che fa infuriare Mihajlovic, espulso, ma soprattutto che chiude la contesa. In semifinale va la Juventus che dovrà vedersela con l'Atalanta di Gasperini partendo dalla sfida di andata a Bergamo. Per i granata, invece, continua la serie negativa nei derby. Soltanto uno vinto negli ultimi venticinque.

LE PAGELLE

Douglas Costa 7 - Conferma la crescita con una prestazione importante. Sblocca il match con un gran gol, poi nella ripresa riveste i panni con efficacia da uomo-assist

Mandzukic 7 - E' ovunque: lo trovi a recuperare un pallone nella propria metà campo e pochi secondi dopo a concludere l'azione. Trova il gol davanti al portiere, ma avrebbe potuto farne diversi altri.

Niang 5 - Il palo esterno grida vendetta, ma è un po' la fotografia della sua stagione. Fa poco per farsi apprezzare come punta centrale

Sturaro 5 - In difficoltà come terzino destro nonostante non venga sollecitato con continuità. Sostituito all'intervallo

Milinkovic-Savic 6 - Prova concreta del giovane portiere. Non sfodera miracoli, ma fa il suo quando possibile

Baselli 5 - Troppo molle in mezzo al campo, continuando così rischia di dare ragione al suo tecnico che lo vorrebbe più grintoso

IL TABELLINO JUVENTUS-TORINO 2-0

Juventus (4-3-2-1): Szczesny 6; Sturaro 5 (1' st Lichtsteiner 6), Rugani 6,5, Chiellini 6,5, Asamoah 6,5; Marchisio 5,5 (15' st Khedira 6), Pjanic 6,5, Matuidi 7; Douglas Costa 7, Dybala 6,5; Mandzukic 7 (33' st Higuain 6). A disp.: Pinsoglio, Loria, Barzagli, Benatia, Alex Sandro, Bentancur, Bernardeschi, Pjaca. All.: Allegri 6,5

Torino (4-3-3): Milinkovic-Savic 6; De Silvestri 5,5, N'Koulou 6, Burdisso 5,5, Molinaro 5; Acquah 5,5 (36' st Obi sv), Rincon 5,5, Baselli 5; Iago Falque 5 (36' st Boyé sv), Niang 5 (36' st De Luca sv), Berenguer 5. A disp.: Sirigu, Ichazo, Fiordaliso, Bonifazi, Moretti, Valdifiori, Gustafson, Sadiq, Millico. All.: Mihajlovic 5,5.

Arbitro: Doveri

Marcatori: 15' Douglas Costa, 22' st Mandzukic

Ammoniti: Burdisso (T)

Espulsi: nessuno

2 Commenti
gallina

scandaloso il secondo gol non annullato alla juve...
con la var era impossibile non vedere il fallo netto di khedira su acquah...
allora cè davvero malafede.....perche le immagini parlavano chiaro!!!
e sul 1 a 0 ..la partita non è cosi scontata come lo è stato poi sul 2 a 0...
con la var diventa evidente la malafede...spero prendano provvedimenti drastici...perche si rasenta il ridicolo.....anzi siamo già nel ridicolo!!!

CARLET

sono pienamente daccordo con te

SUL PICCOLO SCHERMO

Conferenze stampa

Vita da Club

Primavera e giovanili

Serie B

Lega Pro

Internazionali

Calcio