Chievo-Novara 3-0

Scaligeri agli ottavi

Chievo-Novara 3-0

29/11/2016

Tutto facile per il Chievo. I gialloblù superano il Novara 3-0 e si guadagnano l’accesso agli ottavi di finale di Coppa Italia, dove affronteranno la Fiorentina. I ragazzi di Maran trovano il vantaggio al 27’ con Inglese, già a segno in occasione della sconfitta col Torino. Due minuti dopo è ancora l’attaccante pugliese a trovare il raddoppio, questa volta su calcio di rigore. A inizio ripresa il gol di Cesar che chiude definitivamente i conti. Il Novara scende in campo con personalità, senza mostrare timori reverenziali nonostante la differenza di categoria. Nei primi minuti i ragazzi di Boscaglia mettono in difficoltà i gialloblù soprattutto grazie alle iniziative sugli esterni di Armeno e Kupisz, ma né Di Mariano né Galabinov riescono a impensierire Seculin.

Il Chievo parte col freno a mano tirato, ma è cinico quanto basta e al 27’ passa in vantaggio. De Guzman dalla trequarti serve sul filo del fuorigioco Inglese, che con un paio di finte manda in confusione i difensori del Novara e batte Pacini sul primo palo. I piemontesi non hanno neanche il tempo di riordinare le idee che devono già subire il raddoppio: al 29’, su un cross in area apparentemente innocuo, Troest interviene in maniera scomposta e mette giù Inglese. L’arbitro non ha dubbi e indica il calcio di rigore, a dir la verità piuttosto generoso. Dal dischetto si presenta lo stesso Inglese, che spiazza Pacini e insacca il gol del 2-0. Doppietta personale per l’attaccante cresciuto nelle giovanili del Pescara.

A inizio ripresa la partita è già chiusa: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la difesa del Novara si dimentica completamente di Cesar, che coglie in controtempo l’intera retroguardia ed è libero di controllare in area e battere Pacini per il 3-0. Dopo il gol l’inerzia della gara non cambia: le squadre si allungano, ma è sempre il Chievo a fare la partita e prima Costa poi De Guzman sfiorano il quarto gol. Nel finale anche i piemontesi vanno vicini al gol della bandiera con Galabinov, ma il risultato rimane invariato fino al 90’. Il Novara saluta la Coppa Italia, mentre il Chievo si guadagna una meritata sfida al Franchi contro la Fiorentina.